Maya – La vendetta di Hunahpú e Ixbalanqué

Hunahpú e Ixbalanqué riapparvero cinque giorni dopo. Furono visti dalla gente nuotare nell'aspetto di uomini-pesce, e subito i Signori di Xibalbá tornarono a dare loro la caccia per tutto il fiume. Il giorno seguente si presentarono due mendicanti: avevano visi da vecchi e apparenza misera, erano vestiti di stracci. Non avevano un aspetto raccomandabile agli… Continua a leggere Maya – La vendetta di Hunahpú e Ixbalanqué

Maya – La morte di Hunahpú e Ixbalanqué

Per tutta la notte, Ixbalanqué chiamò a sé tutti gli animali, piccoli e grandi, e appena spuntarono le prime luci dell'alba chiese a ciascuno di loro di quale cibo si nutrisse. «Su, ditemi: che cosa mangia ognuno di voi? Vi ho chiamati tutti, affinché possiate scegliere il vostro cibo», disse Ixbalanqué. «Benissimo», essi risposero e… Continua a leggere Maya – La morte di Hunahpú e Ixbalanqué

Frammenti per una «Vendicazione» materna

È così. S'è andato ad appostare sul prepuzio e sul clitoride. Ma hai voglia a circoncidere o recidere, Lui (?) è ancora là. Attaccato ai «genitali» dei nostri desideri. Negli occhi, nelle orecchie, nelle dita delle mani, nei pori della pelle: ovunque il nostro Corpo «generi» Desiderio – Lui è sempre là, sempre in agguato.… Continua a leggere Frammenti per una «Vendicazione» materna

Maya – Hunahpú e Ixbalanqué a Xibalbá

Sulla via della discesa a Xibalbá, Hunahpú e Ixbalanqué traversarono un fiume di putredine e un fiume di sangue. I Signori di Xibalbá pensavano che così essi si sarebbero annientati, ma essi non lo toccarono coi loro piedi, l'attraversarono sulle loro cerbottane. Andarono oltre e giunsero a un quadrivio. Essi sapevano bene che c'erano quattro… Continua a leggere Maya – Hunahpú e Ixbalanqué a Xibalbá

La ragnatela di Penelope

I giocatori muoiono, i giocattoli sopravvivono. Se la «sentenza» è troppo forte, allora addolciamola! Ma sì, indoriamola questa pillola, e diciamo così: i giocatori passano, mentre i giocattoli se la spassano. Ho capito male, o pare anche a te che la Nonna del Racconto maya, fingendo di dirlo ai suoi Nipoti, mandi a dire a… Continua a leggere La ragnatela di Penelope

Maya – I messaggeri della Nonna

Hunahpú e Ixbalanqué, avendo ritrovato gli attrezzi da gioco dei loro genitori, andarono di corsa nel cortile a giocare. I Signori di Xibalbá, avendoli uditi, dissero: «Chi sono quelli che stanno di nuovo a giocare sulle nostre teste, e ci disturbano col rumore che fanno? Hun Hunahpú e Vucub Hunahpú non sono dunque morti?». Mandarono… Continua a leggere Maya – I messaggeri della Nonna

La biblioteca di don Chisciotte

Uno dei rimedi che per il momento il barbiere e il curato proposero per il male del nostro amico, fu di murargli e di chiudergli la stanza dove teneva i libri, di modo che, alzandosi, non li trovasse più (così eliminando la causa avrebbe potuto cessare l'effetto); e gli dovevano dire che un incantatore s'era… Continua a leggere La biblioteca di don Chisciotte

Maya – Il recupero degli attrezzi da gioco

Hunahpú e Ixbalanqué, per farsi benvolere dalla nonna e dalla mamma, si misero al lavoro, e per prima cosa lavorarono il campo di mais. La nonna era ancora sospettosa, perciò i due ragazzi la rassicuravano: «Nonna – le dicevano. – Non ti crucciare, siamo qui noi, i tuoi nipoti, venuti a prendere il posto dei… Continua a leggere Maya – Il recupero degli attrezzi da gioco

Maya – Il prodigio della spiga

Cacciata da suo padre, Ixquic gravida del seme dell'albero prodigioso, cercò asilo a casa della suocera. Ma la vecchia, senza neanche aprirle la porta, la respinse: «Vattene! – gridò - I miei figli sono morti a Xibalbá. Il figlio che porti in grembo, non può essermi nipote. Vattene! – le ripeté – I miei eredi… Continua a leggere Maya – Il prodigio della spiga

Maya – La storia di Ixquic

L'albero sterile, l'albero che non dava più frutti, tornò a darli da quando i Signori di Xibalbá infilzarono ai suoi rami la testa mozzata di Hun Hunahpú. La notizia di quest'evento miracoloso giunse un giorno all'orecchio di una fanciulla di nome Ixquic. «Perché non dovrei andare a vedere quest'albero prodigioso?», si domandò. «Certamente, i suoi… Continua a leggere Maya – La storia di Ixquic