Sanâ’î – Sprofondami nello stupore!

Anni e anni vagai in contemplazione, a uno a uno scostando veli smisurati. Fui a Baghdad e nel cuore del deserto, nel giardino del paradiso e nell'abisso dell'inferno. Il mio cuore era la fiaccola che rischiarava la via d'Amore, la mia anima il naufrago nel mare dello stupore. Ora per il bisogno bruciavo come l'aglio,… Continue reading Sanâ’î – Sprofondami nello stupore!

Omar Khayyâm – La porta senza chiave

Dal centro della terra attraverso la settima porta mi sono innalzato, e sul trono di Saturno mi sono seduto, e molti nodi ho sciolto lungo il cammino; ma non il nodo maestro dell'umano destino. C'era una porta per la quale non ho trovato chiave; c'era un velo attraverso il quale non potevo vedere: c'eran momenti… Continue reading Omar Khayyâm – La porta senza chiave

Farîdoddîn ‘Attâr – Il muro di Alessandro

Per paura della morte Alessandro cercò l'acqua di vita e morì giovane. Perché vuoi conoscere la storia del muro di Alessandro? Sei tu il muro di te stesso. Oltrepassa il tuo io. La tua esistenza s'innalza davanti a te come un muro e tu rimani in eterno con te stesso presso quel muro. Ti fermi… Continue reading Farîdoddîn ‘Attâr – Il muro di Alessandro

Io dico che si sbagliarono tutti gli uccelli

I discepoli di Sais non sono, quel che si dice, un'«opera compiuta». Novalis non finì mai di scriverla. Continuò, più o meno, per un paio d'anni ad abbozzare idee, schemi e frammenti. Poi si arrese, lasciò perdere, passò ad altro. Forse, si ripromise di terminarla il giorno che avesse trovato le «parole degne» dell'avventura in… Continue reading Io dico che si sbagliarono tutti gli uccelli

Novalis – La fiaba di Giacinto e Fiordirosa

Tanto tempo fa, lontano, verso occidente, viveva un ragazzo. Era molto buono, ma era anche bizzarro oltre misura. Si crucciava continuamente per un nonnulla, se ne andava sempre solitario e silenzioso, si sedeva tutto solo, mentre gli altri giocavano ed erano allegri, e si abbandonava a pensieri strani. Le grotte e i boschi erano la… Continue reading Novalis – La fiaba di Giacinto e Fiordirosa

Avicenna – Il racconto dell’uccello

Nel nome di Dio, il Clemente, il Misericordioso. Non ho altro aiuto che Dio; in Lui confido ed Egli solo mi basta. C'è qualcuno tra i miei fratelli, disposto a prestarmi un po' d'ascolto, perché io possa confidargli una parte delle mie tristezze? Forse potrebbe fraternamente condividere il mio fardello. Ché, infatti, l'amico non potrà… Continue reading Avicenna – Il racconto dell’uccello

Il trovatore ha trovato Se Stesso!

Etimologia di «trovare», … provenzale e catalano «trobar», antico francese «trover», moderno «trouver», spagnolo e portoghese «trovar»: a) alcuni sulle vestigia del Grimm pensa all'antico alto tedesco «trefan»: colpire, cogliere, incontrare, mediante una presunta forma gotica «*drupan» (cfr. truffa); b) il Diez dal latino «turbare» (turbare, confondere), cangiato poi senza difficoltà morfologiche in «*trubare», «*trobare»… Continue reading Il trovatore ha trovato Se Stesso!