Jung – I «grandi» sogni

Non tutti i sogni hanno la stessa importanza. Già i primitivi distinguono tra sogni «piccoli» e «grandi». Noi diremmo piuttosto sogni «insignificanti» e sogni «significanti». A ben guardare i «piccoli» sogni sono i frammenti della fantasia che compaiono ogni notte, provengono dalla sfera soggettiva e personale e, quanto al loro significato, si esauriscono nella vita… Continue reading Jung – I «grandi» sogni

Coomaraswamy – Le corps parsemé d’yeux

L'istruttiva disamina di Raffaele Petazzoni su certe divinità provviste di molti occhi o ricoperte di occhi mostra che questo simbolismo ebbe una diffusione quasi universale, e «insieme assai antica». Egli giustamente constata che tale simbolismo è connesso con l'«idea dell'onnipresenza e dell'onniscienza di Dio». Possiamo tuttavia spingere la nostra comprensione di detto simbolismo molto oltre,… Continue reading Coomaraswamy – Le corps parsemé d’yeux

Schneider – Il significato delle ali

La grande importanza rituale delle mani e delle braccia (macerazione della carne, salasso) è certamente da attribuirsi al fatto che essi furono considerati come un analogo cosmico, alquanto più basso, delle ali. Mentre nel braccio si manifesta la forza fisica, le ali sono l'organo di un agire spirituale che, pur meno forte della potenza spontanea… Continue reading Schneider – Il significato delle ali

A proposito dell’uncino

Amleto usava sedersi presso il fuoco e, raccogliendo insieme le braci con le mani, foggiare dei legni adunchi, indurirli nel fuoco e formarvi alle due estremità certi uncini per farli aderire più saldamenti ai loro attacchi. (Saxo Grammaticus) Insomma, Amleto stava affilando le armi della vendetta? O vedeva dinanzi a sé solo il futuro di… Continue reading A proposito dell’uncino