Eliade – Dio e il Diavolo «soci» creativi

In Bucovina è stata registrata la seguente leggenda. In principio non esistevano che il Cielo e l'Acqua, sulla cui superficie Dio passeggiava in barca. Incontrò una sfera di schiuma, nel cui interno scorse il Diavolo. «Chi sei?», domandò Dio. Il Diavolo non accettò di rispondergli se non l'avesse preso prima sulla barca. Dio lo fece… Continue reading Eliade – Dio e il Diavolo «soci» creativi

Kerényi – La storia cretese di Glauco

Un figlio di Minosse e di Pasifae si chiamava Glauco, il «verde marino» che da bambino, mentre giocava con una palla o inseguiva un topo, era caduto in un recipiente pieno di miele ed era affogato. Nessuno sapeva dove fosse scomparso. Si consultò un oracolo. Esso rispose: «Un essere prodigioso è nato tra voi; chi… Continue reading Kerényi – La storia cretese di Glauco

Snorri Sturluson – La parte del poetastro

Óðinn era in viaggio e giunse in un luogo dove c'erano nove servi intenti a mietere il fieno. Chiese se volevano che affilasse le loro falci e quelli assentirono. Allora egli trasse dalla cintola una cote e affilò. Quelli poi trovarono che le falci tagliavano molto meglio e chiesero di poter comprare quella cote. Ed… Continue reading Snorri Sturluson – La parte del poetastro

Dal miele all’idromele

Dovevano essere stanchi di farsi la guerra, Asi e Vani – stanchi di estenuarsi in un conflitto senza fine – allorché stipularono tra loro un patto. Il Racconto non lo dice esplicitamente, sta a noi dedurre che si diedero appuntamento a tavola o in cantina, visto che la pace la stipularono «presso un vaso». O… Continue reading Dal miele all’idromele

Snorri Sturluson – Nascita e morte di Kvasir

Cominciò così che gli dèi ebbero guerra con quel popolo ch'è chiamato dei Vani. Ma intavolarono trattative di pace e stabilirono un patto in questo senso: di recarsi da ambedue le parti presso un recipiente e di sputarci dentro. E quando si separarono, gli dèi non vollero che quel segno di pace andasse perduto, lo… Continue reading Snorri Sturluson – Nascita e morte di Kvasir

Maya – La storia di Ixquic

L'albero sterile, l'albero che non dava più frutti, tornò a darli da quando i Signori di Xibalbá infilzarono ai suoi rami la testa mozzata di Hun Hunahpú. La notizia di quest'evento miracoloso giunse un giorno all'orecchio di una fanciulla di nome Ixquic. «Perché non dovrei andare a vedere quest'albero prodigioso?», si domandò. «Certamente, i suoi… Continue reading Maya – La storia di Ixquic

Uitoto – Era forse un’illusione?

Era dunque un'illusione? Il Padre toccò un'immagine illusoria. Toccò una cosa misteriosa. Non c'era nulla. Eppure l'Illuso l'afferrò e, sognando, cominciò a immaginare. Non aveva nessun appoggio? Niente male! Trattenne l'illusione con un filo di sogno. Respirando, lo trattenne. Trattenne il vuoto, l'illusione, e tastò per sentire la terra. Eppure non c'era nulla da sentire:… Continue reading Uitoto – Era forse un’illusione?