Eliade – Il miracolo della corda

Asvaghosa, nel suo poema Buddhacarita, XIX, 12-13, racconta che il Buddha nel visitare per la prima volta, dopo la sua illuminazione, la sua città natale, Kapilavastu, mostrò alcuni suoi «poteri miracolosi» (siddhi). Per convincere i suoi delle proprie forze spirituali e propiziare la loro conversione, si alzò in aria, tagliò il suo corpo in pezzi… Continua a leggere Eliade – Il miracolo della corda

Lévi-Strauss – Tra l’incesto e la dissolutezza

Il motivo della testa che rotola occupa un posto importante nella mitologia andina, e possiamo seguire la sua diffusione meridionale dai Tacana della Bolivia orientale fino alla Terra del Fuoco. Tuttavia, a partire dai Tacana la triplice connessione che ci interessa comincia a confondersi. Il motivo della testa tagliata si separa dagli altri due, che… Continua a leggere Lévi-Strauss – Tra l’incesto e la dissolutezza

Pu Sung-Ling – Il ladro di pesche

Una volta, quando ero giovane, mi recai nel capoluogo per gli esami di stato. Per l'appunto era il tempo del festival con cui si celebrava l'inizio della primavera. Il giorno precedente il festival, come d'uso, tutti i mercanti e i commercianti sfilarono in parata davanti alla residenza del governatore, in una grande processione di tamburi… Continua a leggere Pu Sung-Ling – Il ladro di pesche

Sioux White River – Ragazzo Coniglio

Ci fu un tempo in cui la terra non era ancora del tutto terminata, quando le montagne e i fiumi, e molte specie di animali e di piante, si stavano ancora formando. A quell'epoca uomini e animali parlavano una stessa lingua, e gli uomini sapevano trasformarsi in animali, e gli animali in uomini. In quei… Continua a leggere Sioux White River – Ragazzo Coniglio

Eliade – Lo smembramento iniziatico dello sciamano

… ho nei cieli cinque spiriti che mi tagliano con quaranta coltelli e mi trafiggono con quaranta chiodi (testo sciamanico altaico) L'esperienza estatica del corpo fatto a pezzi e del rinnovamento dei suoi organi è attestata presso gli Eschimesi. Essi parlano infatti di un animale (orso, cavallo marino, tricheco, ecc.) che ferisce il candidato sciamano,… Continua a leggere Eliade – Lo smembramento iniziatico dello sciamano

Baudrillard – Il buon poema è quello di cui non resta nulla

La prima legge di Saussure (quella dell'«accoppiamento») non è affatto – lui stesso vi insiste – quella dell'allitterazione o ridondanza espressiva illimitata di questo o quel fonema. […] L'accoppiamento è piuttosto la duplicazione calcolata, cosciente e rigorosa, che rimanda a uno statuto della ripetizione – non come accumulazione di termini – ma come annullamento ciclico… Continua a leggere Baudrillard – Il buon poema è quello di cui non resta nulla

Cheyenne – Coyote danza con le stelle

Poiché la Grande Potenza Misteriosa aveva dato a Coyote molto del suo incantesimo, Coyote stesso divenne molto potente e molto presuntuoso. Non c'era niente, lui credeva, che non potesse fare. Pensava perfino di essere più potente del Grande Mistero, in quanto Coyote talvolta era saggio, ma talaltra stupido. Un giorno, molto tempo fa, gli venne… Continua a leggere Cheyenne – Coyote danza con le stelle

Vernant – Narciso e lo specchio di Dioniso

Se, come abbiamo suggerito, introduciamo lo specchio nell'ambito dell'erotica platonica, ci troviamo immediatamente nel cuore del mito di Narciso, e con ciò dinanzi a due ordini di problemi. Innanzi tutto, per quale ragione il mito di Narciso è quasi sempre presentato, che si tratti di immagini o di scritti, all'interno di un contesto dionisiaco? Come… Continua a leggere Vernant – Narciso e lo specchio di Dioniso

Malory – La Bestia Latrante

Dopo la partenza di re Ban e di re Bors, Artù era andato a Carleon dove, col pretesto di portare un messaggio, ma in realtà per spiare la corte, era stato raggiunto dalla moglie di re Lot di Orkney, sua sorella da parte della madre Igraine. La dama si era presentata in un ricco apparato… Continua a leggere Malory – La Bestia Latrante

Nasi Forati – Quando Coyote sfamò il mondo

Un giorno Coyote se ne andava a spasso, come al solito, senza una meta – quando incontrò una Vecchia. «Buongiorno, vecchio Coyote! Dov'è che te ne vai?». «Un po' in giro», rispose Coyote. «Faresti bene – disse la Vecchia – a cambiare direzione, se non vuoi fare un brutto incontro. Di là c'è un enorme… Continua a leggere Nasi Forati – Quando Coyote sfamò il mondo