Svezia – La favola del principe Hatt

C'era una volta un Re che aveva tre figlie, tutt'e tre belle – ma delle tre, c'è bisogno di dirlo?, la terza era la più bella. Un giorno d'autunno il padre dovette allontanarsi dalla reggia per andare a fare acquisti al mercato. Prima di partire, chiese a ciascuna delle tre figlie quale dono volesse al… Continue reading Svezia – La favola del principe Hatt

Aiguesmortes – A proposito di un certo spostamento

La domanda è: che succede quando, per es. per accendere il fuoco, non c'è più una sola tecnica, ma ce ne sono due? Cosa ci succede quando, per parlare, non abbiamo più in dotazione un solo linguaggio (immaginario), ma ne abbiamo appreso anche un secondo (simbolico)? O anche: una volta che le donne hanno fatto… Continue reading Aiguesmortes – A proposito di un certo spostamento

Frammenti per una «Vendicazione» materna

È così. S'è andato ad appostare sul prepuzio e sul clitoride. Ma hai voglia a circoncidere o recidere, Lui (?) è ancora là. Attaccato ai «genitali» dei nostri desideri. Negli occhi, nelle orecchie, nelle dita delle mani, nei pori della pelle: ovunque il nostro Corpo «generi» Desiderio – Lui è sempre là, sempre in agguato.… Continue reading Frammenti per una «Vendicazione» materna

Al bar delle Giubbe Rosse

Qualcuno che al bar delle Giubbe Rosse udì frammenti dalla sua viva voce, ebbe a dire: «Mi pare di udire un cane che abbaia!». È un vecchio aneddoto di moda presso i Pitagorici: uno sente un cane abbaiare, ed ecco – non si sa come né perché – giura di risentire la voce di un… Continue reading Al bar delle Giubbe Rosse

Weil – La fiaba del duca di Norvegia

(Questa fiaba scozzese si ritrova nel folklore russo, tedesco, ecc.) Un principe (chiamato qui «duke o' Norroway») ha, di giorno, forma animale e, soltanto di notte, forma umana. Una principessa lo sposa. Una notte, stanca di quella situazione, ella distrugge la spoglia animale di suo marito. Ma allora egli scompare. Dovrà cercarlo. Lo cerca senza… Continue reading Weil – La fiaba del duca di Norvegia

Il «conflitto» tra Venere e Psiche

C'è un dettaglio che non dovrebbe sfuggirci. Apuleio l'ha quasi lasciato sotto silenzio … perché fossimo noi ad accorgercene! Cupido, Eros – chiamalo come vuoi – è stato mandato dalla madre Venere a «punire» Psiche facendola innamorare del più «mostruoso» dei Mostri. Ma una volta che la punizione, col beneplacito del responso di Apollo, viene… Continue reading Il «conflitto» tra Venere e Psiche