Hölderlin – Come nel giorno di festa

Come nel giorno di festa il contadino esce al mattino a visitare il campo, perché incessanti nella notte calda sono caduti i lampi che rinfrescano, e ancora si ode il tuono di lontano, e il fiume fa ritorno nel suo letto, e il suolo alla frescura si fa verde, e il ceppo della vigna allegramente… Continue reading Hölderlin – Come nel giorno di festa

Kerényi – Cadmo e Armonia

Non c'è nessuna città della Grecia, tranne Micene, che abbia riunito sul suo suolo e nella sua cerchia tante leggende eroiche quante Tebe. E nessun Eroe fu tanto onorato presso gli dèi e dagli uomini quanto Cadmo, dal quale prese nome la rocca Cadmea. Egli appartiene alla quinta generazione dei re primitivi, fondatori di paesi… Continue reading Kerényi – Cadmo e Armonia

Ovidio – La cecità di Tiresia

Non il vedere per primi qualcosa di nuovo, bensì il vedere come nuovo l'antico, ciò che è già anticamente conosciuto e che è da tutti visto e trascurato, contraddistingue le menti veramente originali. Il primo scopritore è comunemente quell'esaltato, affatto volgare e privo di spirito, che si chiama caso. (Nietzsche, Umano troppo umano, 2: 200)… Continue reading Ovidio – La cecità di Tiresia

Karaja – L’origine delle piante coltivate

Una volta i Karaja non sapevano dissodare la terra. Essi si nutrivano di frutti selvatici, di pesce e di selvaggina. Una notte, la primogenita di due sorelle contemplava la stella della sera. Essa disse al padre che le sarebbe piaciuto possederla per giocare, e l'uomo ebbe per lei parole di scherno. Ma il giorno seguente… Continue reading Karaja – L’origine delle piante coltivate

Pavel Kutzko – Quella Matta di Semele!

… perché se c'è un momento in cui dobbiamo ricorrere alla Metafora, uno di quei momenti in cui ne abbiamo urgente bisogno – è quando abbiamo a che fare con la Morte. Se vogliamo, non tanto afferrare logicamente che cos'è la Metafora, ma sentirla mentre ci parla in bocca, e prenderci i benefici di questo… Continue reading Pavel Kutzko – Quella Matta di Semele!

Ovidio – La triste nascita di Bacco-Dioniso

Come se non bastasse, ecco un altro motivo di doglianza: alla dea [Giunone] duole che Semele sia stata ingravidata dal seme del grande Giove. E allora, eccola, che affila la lingua per litigare, ma: «Che beneficio ne ho avuto – dice – tutte le volte che ho litigato? È con lei che me la devo… Continue reading Ovidio – La triste nascita di Bacco-Dioniso

L’ambiguo Tristano

… che c'è da dire di Tristano? Che cosa annoteremo nel promemoria? le «virtù» che gli attribuiscono gli autori medievali del suo Racconto? che era un Musico, anzi il Musico più eccellente dei suoi tempi? basterà dire che era questo, e che era pure un grande cacciatore: l'inventore, addirittura, della caccia col falcone? Non facciamoci… Continue reading L’ambiguo Tristano