Arikara – La scelta sbagliata

C'era una volta un giovane guerriero in cerca di gloria che andava a gemere tutto solo nei recessi più selvaggi, implorando un aiuto soprannaturale. Un uccello [ne udì i lamenti] e lo condusse in un luogo dove gli apparve un uomo rosso: era il Sole, il quale [in cambio della gloria] pretese la lingua del… Continua a leggere Arikara – La scelta sbagliata

Astio e lite

Disse Loki: Entriamo dunque nelle corti di Ægir e guardiamoci questo banchetto: astio e lite possa io portare ai figli degli Asi e per loro al nettare mescolare il malanno. … Disse Bragi: Un posto per sedere non ti sceglieranno al banchetto gli Asi mai e poi mai; perché gli Asi sanno a chi fra… Continua a leggere Astio e lite

Nome proprio e nome comune

… parlare mi fa paura, perché non dicendo mai abbastanza, dico sempre anche troppo (Derrida) … dico sempre più di quello che dovrei. Ho paura a dirmelo: se mi confesso che sono un chiacchierone, mi dico troppo o troppo poco? Più chiacchiero, meno dico: questo è certo. Ci deve essere qualcosa di epico in quest'imbroglio.… Continua a leggere Nome proprio e nome comune

In quanto al nostro eretico erotismo

Ogni simbolo è un insieme ritmico che comprende i ritmi comuni ed essenziali di una serie di fenomeni, i quali rimangono sparsi su piani differenti grazie ai loro ritmi secondari... (Schneider, Gli animali simbolici) Una «sequenza» (a b c S), dice Schneider, «è apparentata» a un'altra (d e f S) dall'elemento S che hanno in… Continua a leggere In quanto al nostro eretico erotismo

Grimm – Rosaspina

C'era una volta un re e una regina, che ogni giorno dicevano: «Ah, se avessimo un bambino!». Ma il bambino non veniva mai. Un giorno che la regina faceva il bagno, ecco saltare fuori dall'acqua una rana, che le disse: «Il tuo desiderio si compirà: prima che sia trascorso un anno, darai alla luce una… Continua a leggere Grimm – Rosaspina