Puech – Il viaggio del Figlio del Re dei Re

Nulla è più straordinario e più significativo dell'episodio che segna l'epilogo di cui è protagonista l'eroe del «Canto della Perla» o «dell'Anima»: il Figlio del Re, o dei Re, lo Spirituale o il Salvatore, disceso in Egitto, ossia in questo mondo inferiore che gli è «straniero», per conquistarvi la propria anima, o una porzione della… Continue reading Puech – Il viaggio del Figlio del Re dei Re

Nezâmî – Il re venditore di schiave

Una città dell'Iraq aveva una volta un re, unico fra i sovrani: era un sole, tanto illuminava il mondo, bello come la primavera del Nowrûz. E aveva tutte le virtù esistenti e utili, ma con tutta quella sua virtuosità aveva il cuore distaccato e sazio dal mondo; aveva infatti letto nei suoi oroscopi che dalle… Continue reading Nezâmî – Il re venditore di schiave

Aiguesmortes – Un po’ di grammatica Social

Io coesisto, voce del verbo Social. Verbo arcaico: come puoi ben notare non finisce né in are, né in ere, né in ire. Comprendi? non appartiene a nessuna Coniugazione! Non ha desinenze, è come si dice: Indeclinabile. Non conosce declino, è Intramontabile. In tutti i tempi (presente, passato e futuro) di tutti i modi (dall'indicativo… Continue reading Aiguesmortes – Un po’ di grammatica Social

Aiguesmortes – Una favola troppo remota

... una favola troppo remota per essere creduta (non ci credevo allora, e stento a crederci ora), e il fuoco di lontani falò: questo è tutto ciò che ricordo. Ricordo che il fuoco era acceso sulla riva, e che noi, più ci allontanavamo, più avevamo freddo. Al tramonto - dalla riva eravamo ormai distanti, quand'ecco… Continue reading Aiguesmortes – Una favola troppo remota

Weil – La fiaba del duca di Norvegia

(Questa fiaba scozzese si ritrova nel folklore russo, tedesco, ecc.) Un principe (chiamato qui «duke o' Norroway») ha, di giorno, forma animale e, soltanto di notte, forma umana. Una principessa lo sposa. Una notte, stanca di quella situazione, ella distrugge la spoglia animale di suo marito. Ma allora egli scompare. Dovrà cercarlo. Lo cerca senza… Continue reading Weil – La fiaba del duca di Norvegia

Giappone – I due fratelli Haya-bito

La principessa Fiorente fioriva come gli alberi, e così un giorno scoprì d'essere incinta. Quando fu il tempo di partorire, si fabbricò una capanna di otto braccia, senza entrata. Dal di dentro la spalmò d'argilla e, quando fu il momento, appiccò il fuoco alla capanna e partorì. Nel tempo che il fuoco divampava furioso, mise… Continue reading Giappone – I due fratelli Haya-bito

Tutto fu per via di uno spiffero!

È lungo la vena giugulare di Adamo che il Tentatore discende dal «paradiso-cervello» nella «terra-cuore». Così recita l'Ummu'l-Kitâb. Trascinato nella caduta, il nostro Angelo – l'Angelo dell'Uomo – precipita di sette cieli. Adamo «cade» nel cuore. E qui s-coppia. Qui Adamo si sdoppia nella coppia Adamo-Eva. Lo so, viene da dire: ma che sciocchezze son… Continue reading Tutto fu per via di uno spiffero!