La Sibilla parla, Partenope immagina

Parola di Sibilla, parola sibillina. Ambiguità ineludibile. La Sibilla parla «simboli», parla «parole». Non è Lei la sola a essere ambigua. È semmai la sola a sottolineare, in ogni occasione, l'ambiguità che è in tutte le parole. Ora, a detta di Ovidio, a chi le attribuisce onori divini, la Sibilla dice: «non sono una dea, fammi… Continua a leggere La Sibilla parla, Partenope immagina

Aiguesmortes – Un tric-trac sparato al buio

at tâ mainyû paouruyê yâ yoma xvafnâ asrvâtem i due Spiriti Primordiali che in Sonno (profondo) furono uditi come Gemelli si può accendere un fuoco che non bruci? È sciocco! – dice il vento di scirocco. È sciocco sentire adesso la tua mancanza? – gli fa eco il maestrale. Negli occhi luccicanti dell'araldo etrusco tutti… Continua a leggere Aiguesmortes – Un tric-trac sparato al buio

Sarà pure una bestemmia

Sarà pure una bestemmia, ma qualcuno dovrà pur prendersi la colpa di dirla, questa bestemmia! Apollo, il dio della Luce, si è oscurato alla Luce di Mezzogiorno! Apollo si è incupito, Apollo è diventato Tenebroso, Apollo s'è rinchiuso nella grotta della sua malinconia! Apollo, il dio, è impazzito! Apollo è stato folgorato dall'apparizione, Apollo è… Continua a leggere Sarà pure una bestemmia