Dal miele all’idromele

Dovevano essere stanchi di farsi la guerra, Asi e Vani – stanchi di estenuarsi in un conflitto senza fine – allorché stipularono tra loro un patto. Il Racconto non lo dice esplicitamente, sta a noi dedurre che si diedero appuntamento a tavola o in cantina, visto che la pace la stipularono «presso un vaso». O… Continue reading Dal miele all’idromele

Il Racconto mi ha detto: donami!

Furto e inganno – o, in alternativa, inganno e furto! Non c'è altro da dire? è tutta qui la «materia grigia» della mente umana? A tutte le latitudini, il Racconto insiste a raccontare che siamo gli uomini che siamo: gli stolti eredi di un Antenato mariuolo e bugiardo. «Lascia che io lo metta alla prova… Continue reading Il Racconto mi ha detto: donami!

Ginzburg – L’istituzione del sacrificio cruento

Nell'istituzione del sacrificio cruento, come racconta la Teogonia di Esiodo, c'è un tentativo di inganno, solo apparentemente coronato da successo. Prometeo divide il grosso bue destinato al sacrificio in due parti: la carne e le interiora destinate agli uomini, e le ossa destinate a bruciare sull'altare per gli dèi. Zeus, nel vedersi presentare le ossa… Continue reading Ginzburg – L’istituzione del sacrificio cruento

Kerényi – Pandora scoperchia il vaso

In Esiodo (Le Opere e i Giorni: 53 ss.) si legge che Zeus avrebbe così parlato [a Prometeo]: «Figlio di Giapeto, tu che sai più di tutti gli altri, tu ti rallegravi d'aver rubato il fuoco e di avermi ingannato; ma ciò sarà a danno tuo e degli uomini futuri. Essi infatti riceveranno da me,… Continue reading Kerényi – Pandora scoperchia il vaso

Esiodo – La creazione di Pandora

In cambio del fuoco [Zeus] architettò un male per gli uomini: infatti dietro suo consiglio, il celebre Zoppo da ambo i piedi plasmò di terra l'immagine d'una pudica fanciulla. Atena dagli occhi glauchi la cinse e adornò di candida veste: sul capo un artistico velo con le mani le pose, stupore a vedersi; attorno a… Continue reading Esiodo – La creazione di Pandora

Spero prometto e giuro

Spero prometto e giuro che nascerò, come Dioniso, una seconda volta. Fui Apollo – rinascerò Dioniso. Io l'erba voglio, sempre delle voglie di un dio voglio pur io essere erede. Voglio ereditare il suo regno dei cieli. Spero prometto e giuro che ci riuscirò. La prossima volta. Se sarà necessario, mi procurerò una scala di… Continue reading Spero prometto e giuro

Rabelais – Il Debito Universale

Però – domandò Pantagruele – quando mai sarete fuori dai debiti? Alle Calende Greche – rispose Panurge – quando tutti al mondo saranno contenti, e voi erediterete da voi stesso. Mi guardi Iddio dal trovarmene fuori! Da quel momento non troverei da farmi prestare neanche un soldo. Chi non prepara il lievito la sera mai… Continue reading Rabelais – Il Debito Universale