Danimarca – L’uccello d’oro

C'era una volta un Re, e c'era una Regina, che avevano tre figli. Non importa come si chiamavano i due più grandi, ma il più piccolo si chiamava Alessandro. I tre principi erano ancora bambini, quando la Regina, loro madre, morì e il Re se ne addolorò a tal punto che cadde in una grave… Continue reading Danimarca – L’uccello d’oro

Le fasi dell’Opera

La trafila dell'alchimista, l'Opera (come si chiamava una volta), era scandita in tre tempi. In successione: nigredo, albedo e rubedo. Ma anche, a volte, nigredo, rubedo e albedo. Dal nero, attraverso il bianco, fino alla fiamma rossa. Oppure: dal nero, saltando di là dal muro di fiamme, fino alla Candida rosa – fino alla Terra… Continue reading Le fasi dell’Opera

Romania – Ileana Cosinzeana

C'era una volta un Re che era ricco e potente, ma cadde in disgrazia. Il Nemico lo sconfisse in battaglia, lo fece prigioniero e pretese che gli desse un figlio come servo. Il Re però non aveva che tre figlie femmine e non sapeva come fare. Le tre fanciulle l'amavano con tutto il cuore e,… Continue reading Romania – Ileana Cosinzeana

Edda – Parola di cinciallegra

Sigurðr mozzò a Reginn la testa e quindi si cibò del cuore di Fáfnir e bevve il sangue di ambedue, di Reginn e di Fáfnir. Allora Sigurðr intese le cinciallegre dire: «Raccogli, Sigurðr, i rossi anelli: non è da re aver troppa paura. So di una donna, una vera bellezza, con dote d'oro, possa tu… Continue reading Edda – Parola di cinciallegra

L’incontro di Sigurðr e Sigrdrífa

Nella Völsunga saga si narra di quella volta che Sigurðr, giunto nel paese dei Franchi, vide all'orizzonte una grande luce che s'innalzava al cielo come una colonna. In mezzo alle fiamme c'era un castello, adornato di scudi, e nel castello giaceva una donna addormentata e armata. Sigurðr le tolse l'elmo; la valchiria aprì gli occhi… Continue reading L’incontro di Sigurðr e Sigrdrífa

Snorri Sturluson – La morte di Sigurðr

Una volta Brynhildr e Guðrún si recarono all'acqua per lavarsi i capelli. Allorché vi giunsero, Brynhildr si spinse nel fiume lontano dalla riva, dicendo che non voleva che l'acqua che proveniva dai capelli di Guðrún le toccasse la testa, poiché lei aveva un marito ben più valoroso. Allora Guðrún la seguì nel fiume e disse… Continue reading Snorri Sturluson – La morte di Sigurðr

Snorri Sturluson – Il cavallo Grani

Allora Sigurðr andò da Reginn e lo uccise, quindi al suo cavallo, che si chiamava Grani, e galoppò finché giunse alla tana di Fáfnir; raccolse l'oro, lo ripartì nelle due borse laterali e lo caricò in groppa a Grani, egli pure vi salì e ripercorse la sua strada […] Poi Sigurðr cavalcò finché giunse a… Continue reading Snorri Sturluson – Il cavallo Grani