Le mille e una notte – La storia del mancino

Dovete sapere che io sono nativo di Bagdad, e che, appena fui giunto all'età di dodici anni, cominciai a frequentare persone che avevano viaggiato e che narravano delle grandi meraviglie di Egitto, e particolarmente del gran Cairo. I loro discorsi mi fecero una forte impressione, e concepii un'ardente brama di andarvi. Nel mio arrivo al… Continue reading Le mille e una notte – La storia del mancino

Cheyenne – Coyote danza con le stelle

Poiché la Grande Potenza Misteriosa aveva dato a Coyote molto del suo incantesimo, Coyote stesso divenne molto potente e molto presuntuoso. Non c'era niente, lui credeva, che non potesse fare. Pensava perfino di essere più potente del Grande Mistero, in quanto Coyote talvolta era saggio, ma talaltra stupido. Un giorno, molto tempo fa, gli venne… Continue reading Cheyenne – Coyote danza con le stelle

Propp – Il dito tagliato

Quello del dito è un tipo di mutilazione conservato dalla fiaba con particolare ricorrenza. Il taglio del dito veniva praticato dopo la circoncisione. Webster racconta a tale proposito: «Dopo la parziale guarigione essi [i neofiti] si presentavano davanti a un uomo mascherato che, con un colpo d'accetta, asportava loro il mignolo della mano sinistra. Ci… Continue reading Propp – Il dito tagliato

Lacan – Il censore, ovvero il Super-io

Esiste una funzione assolutamente essenziale nel processo d'integrazione simbolica della sua storia da parte del soggetto, una funzione in rapporto alla quale, tutti l'hanno notato da tempo, l'analista occupa una posizione significativa. Questa funzione la si è chiamata Super-io. È impossibile capirci qualcosa se non ci rifà alle sue origini. Il Super-io è inizialmente comparso… Continue reading Lacan – Il censore, ovvero il Super-io

Caucaso – Soslan in cerca di uno più forte di lui

Tutta la gioventù narte era riunita nella Piazza dei Giochi. Vi si danzava la grande danza chiamata simd e nessuno tra quei giovani la danzava meglio di Soslan: egli sapeva danzare non solo per terra, ma sulle spalle dei Narti. «Adesso andiamo a prendere le nostre frecce!», dissero i giovani, dopo aver a lungo danzato.… Continue reading Caucaso – Soslan in cerca di uno più forte di lui

Lévi-Strauss – L’opposizione tra Orione e le Pleiadi

Il mito di Asaré si conclude evocando i fratelli dell'eroe che sguazzano nell'acqua a occidente; dopo di che «essi si mostrano in cielo, puliti e rinnovati, come Sururú, le Pleiadi». Nella sua monografia sugli Sherenté, Nimuendaju precisa che Asaré è la stella k [Saiph] della costellazione di Orione, e che il pensiero indigeno mette in… Continue reading Lévi-Strauss – L’opposizione tra Orione e le Pleiadi

Come si fa a riconoscere il Lupo?

Come si fa a riconoscere il Lupo? È semplice. Da questi due particolari: ha la voce rauca e le zampe nere. Solo però che devi fare attenzione, perché il Lupo è abile a contraffarli: gli basta infatti ingoiare un «pezzo di creta» per fare la voce dolce, e infarinare – non dico tutt'e quattro le… Continue reading Come si fa a riconoscere il Lupo?