Macushi – L’origine delle Pleiadi

Un uomo aveva sette figli, tutt'e sette piagnucoloni: dalla mattina alla sera non la finivano mai di piangere, erano sempre affamati e si lamentavano. La madre li sgridava e diceva: «Figli miei, vi do continuamente da mangiare, ma voi non siete mai sazi. Come siete ingordi!». Non potendone più, un giorno tolse dalla griglia una… Continue reading Macushi – L’origine delle Pleiadi

Maori – Maui si procura la mascella

Maui aveva scoperto da poco dove vivevano i suoi genitori, quando fece la sua prima vittima: la figlia di Maru te whare aitu. La trattò brutalmente, e poi la uccise. E dopo di lei maltrattò e uccise anche il padre. Stava allora per fare ritorno dai suoi genitori, quando notò delle persone che andavano avanti… Continue reading Maori – Maui si procura la mascella

Bretagna – La nave di Salomone

Una notte che Nascien riposava nel suo letto nella città di Sarras, una grande mano vermiglia lo sollevò in aria e, subito dopo, lo depose svenuto sull'Isola vorticosa. E vi dirò perché quest'isola era chiamata così. All'inizio di tutte le cose, i quattro elementi erano confusi. Il Creatore li divise: subito il fuoco e l'aria,… Continue reading Bretagna – La nave di Salomone

Dadhyañc, il due volte decapitato

Dadhyac o Dadhyañc o Dadhica, ovvero «Colui che possiede (oppure che sparge) il latte inacidito», secondo la tradizione vedica (cfr. Rig Veda, 1: 80. 16), era figlio di Atharvan, mitico «sacerdote del fuoco» dei tempi ancestrali. Era dunque votato, sin dal nascita, alle pratiche del Sacrificio e divenne, stando al Racconto, il «maestro di cerimonia»… Continue reading Dadhyañc, il due volte decapitato

Santillana – Sansone sotto molti cieli

La storia di Sansone spicca nella Bibbia per le assurdità di cui appare intessuta, e gli allievi nei presbiteri si devono essere scervellati a lungo sull'arma con cui uccise i Filistei: una mascella d'asino. Il versetto di Giudici, 15: 19, («Dio aprì una cavità che era nella mascella, e ne uscì dell'acqua»), sta lì a… Continue reading Santillana – Sansone sotto molti cieli

Maya – Il ciliegio di Vucub Caquix

C'erano nuvole e una luce crepuscolare, allora. E ancora non c'era il sole. C'era però un essere molto fiero di sé: era chiamato Vucub Caquix, ovvero «Sette Pappagalli». Allora, il cielo e la terra esistevano, ma il sole e la luna non avevano ancora mostrato il loro volto. Ed egli, Vucub Caquix, disse: «In verità,… Continue reading Maya – Il ciliegio di Vucub Caquix

Griaule – La seconda parola e la tessitura

Ogotemmeli cominciò a enumerare gli otto antenati primordiali nati dalla coppia plasmata da Dio. I quattro più anziani erano maschi; femmine gli altri quattro. Ma in virtù di una grazia che doveva toccare solo ad essi, potevano fecondarsi da soli, essendo doppi e di due sessi. Di qui la discendenza delle otto famiglie dogon. L'umanità… Continue reading Griaule – La seconda parola e la tessitura