Galles – Manawyddan e il branco di topi

Kigva, figlia di Gwynn lo Splendido, visto che nella corte non restavano che Manawyddan e lei stessa, ne ebbe tal dolore che la morte le sembrava preferibile alla vita. Allora Manawyddan le disse: «Invero hai torto se sei così afflitta per timore di me; chiamo Dio a garante che sarò per te il compagno più… Continue reading Galles – Manawyddan e il branco di topi

Galles – L’incantesimo sul Dyfed

Quando i sette sopravvissuti ebbero sepolto sulla Bianca Collina di Londra la testa di Bran il Benedetto col viso rivolto verso la Francia, Manawyddan, volto lo sguardo alla città di Londra e ai propri compagni, emise un profondo sospiro e fu preso da dolore e rimpianto. «Dio onnipotente – esclamò. – Sventura a me! Non… Continue reading Galles – L’incantesimo sul Dyfed

Galles – Il paiolo della risurrezione

Bran il Benedetto, figlio di Llyr, era re coronato di tutta l'isola, dignità rafforzata dalla corona di Londra. Un pomeriggio si trovava a Harlech nell'Ardudwy, che egli usava come corte, seduto sulla sommità d'una roccia che sovrastava i flutti del mare. Era in compagnia del fratello Manawyddan, e di altri due fratelli da parte di… Continue reading Galles – Il paiolo della risurrezione