Maya – La fine di Zipacná e Cabracán

Il cuore di Hunahpú e Ixbalanqué era pieno di rancore per l'uccisione dei quattrocento giovani da parte di Zipacná. Costui intanto conduceva la sua solita vita: di giorno andava sulle rive del fiume in cerca di pesci e granchi che costituivano il suo pasto quotidiano, e di notte portava montagne sulle spalle. Allora i due… Continue reading Maya – La fine di Zipacná e Cabracán

Santillana – Sansone sotto molti cieli

La storia di Sansone spicca nella Bibbia per le assurdità di cui appare intessuta, e gli allievi nei presbiteri si devono essere scervellati a lungo sull'arma con cui uccise i Filistei: una mascella d'asino. Il versetto di Giudici, 15: 19, («Dio aprì una cavità che era nella mascella, e ne uscì dell'acqua»), sta lì a… Continue reading Santillana – Sansone sotto molti cieli

Maya – I fantocci di legno

All'origine, quando nulla esisteva, nulla era in piedi, tranne la calma acqua, quando v'erano solo immensità e silenzio nell'oscurità, nella notte, il signore, re e sovrano Tepeu e il serpente dalle piume verdi Gucumatz erano nell'acqua circondati dalla luce. Tepeu e Gucumatz s'incontrarono nell'oscurità, nella notte, e parlarono insieme e meditarono di far apparire l'alba… Continue reading Maya – I fantocci di legno

Santillana – Qualche parola sui tamburi sciamanici

Dal maestoso tempio di Borobudur a Giava fino agli aggraziati stûpa che punteggiano il paesaggio dell'India, si allineano i segnali che ricordano schematicamente i sette cieli, le sette tacche, i sette livelli. [...] Anche prescindendo dalla «scala» celeste e dai viaggi aerei dell'anima dello sciamano, un esame attento del corredo sciamanico rivela sempre motivi antichissimi:… Continue reading Santillana – Qualche parola sui tamburi sciamanici

Maya – La morte di Hunahpú e Ixbalanqué

Per tutta la notte, Ixbalanqué chiamò a sé tutti gli animali, piccoli e grandi, e appena spuntarono le prime luci dell'alba chiese a ciascuno di loro di quale cibo si nutrisse. «Su, ditemi: che cosa mangia ognuno di voi? Vi ho chiamati tutti, affinché possiate scegliere il vostro cibo», disse Ixbalanqué. «Benissimo», essi risposero e… Continue reading Maya – La morte di Hunahpú e Ixbalanqué

Miti e leggende di «Una gamba»

Una sola gamba ha Faro, l'Antenato dei Mandingo. Una gamba sola, una mano sola, un occhio solo, ha «il Vecchio» del folklore samoiedo. In un misterioso Uomo con un'unica gamba «tutta d'argento, incrostata d'oro e di pietre preziose», s'imbatte Gawain nel Perceval di Chrétien. Come non pensare al principe Dhruva che, a quanto recita il… Continue reading Miti e leggende di «Una gamba»