Aiguesmortes – Vi spumeggiava l’acqua come bollisse

vi spumeggiava l'acqua come bollisse … macché?! rombava e strideva come acqua al mulino (Sir Gawain e il Cavaliere Verde: 2174, 2205) Questi sono indizi, sintomi forti: il gorgo d'acqua che ribolle, e il vorticare dell'acqua del mulino – sissignori, il «mulinello», da solo ci dice che ci stiamo aggirando intorno all'«ombelico» del Racconto, là… Continue reading Aiguesmortes – Vi spumeggiava l’acqua come bollisse

Santillana – Le acque sorgenti dal profondo

Una tradizione del Borneo parla di un'«isola del gorgo» dove vi è un albero che permette a un uomo di arrampicarsi fino al cielo e riportare dalla «terra delle Pleiadi» utili semi. I polinesiani non hanno, a quanto pare, le idee molto chiare circa l'ubicazione esatta del loro gorgo, che nella maggioranza dei casi serve… Continue reading Santillana – Le acque sorgenti dal profondo

Graf – Leggende di viaggi nei mari del Nord

Dice san Patrizio, in certa Confessio a lui attribuita, che quelli del suo sangue furono dalla Provvidenza dispersi in qua e in là sino agli ultimi termini della terra. Queste parole, vere o supposte, di un santo di cui la stessa esistenza fu posta in dubbio, ci richiamano a un particolare gruppo di leggende, nelle… Continue reading Graf – Leggende di viaggi nei mari del Nord

Bretagna – La nave di Salomone

Una notte che Nascien riposava nel suo letto nella città di Sarras, una grande mano vermiglia lo sollevò in aria e, subito dopo, lo depose svenuto sull'Isola vorticosa. E vi dirò perché quest'isola era chiamata così. All'inizio di tutte le cose, i quattro elementi erano confusi. Il Creatore li divise: subito il fuoco e l'aria,… Continue reading Bretagna – La nave di Salomone

Aiguesmortes – Una favola troppo remota

... una favola troppo remota per essere creduta (non ci credevo allora, e stento a crederci ora), e il fuoco di lontani falò: questo è tutto ciò che ricordo. Ricordo che il fuoco era acceso sulla riva, e che noi, più ci allontanavamo, più avevamo freddo. Al tramonto - dalla riva eravamo ormai distanti, quand'ecco… Continue reading Aiguesmortes – Una favola troppo remota

Euripide – Oh, se un dio, datemi le ali

Oh, se un dio, datemi le ali, agli uccelli che sciamano in cielo mi rendesse compagna! Sui flutti mi leverei del mare salato, verso le coste dell'Adriatico, alla volta del vortice di Eridano, ove le figlie di Elio piangono Fetonte: scorrono le lacrime delle fanciulle al mare e in ambra di luce si condensano. Fino… Continue reading Euripide – Oh, se un dio, datemi le ali

Santillana – La leggenda del Grotti

Si dice – cantò Snæbjörn – che al largo, oltre quel capo laggiù, le Nove Fanciulle del Mulino dell'Isola rimestano con veemenza la macina di scogli crudele alle schiere – loro che nelle passate età macinarono la farina di Amleto. Il buon condottiero ara la tana dello scafo con la prua a becco della sua… Continue reading Santillana – La leggenda del Grotti