Ovidio – Scilla, Glauco e Circe

Galatea aveva finito il suo racconto. Le Nereidi, sparpagliandosi, se ne vanno nuotando sulle placide onde. E se ne va anche Scilla, ma non osa avventurarsi in mare aperto, e così vaga senza vesti addosso sulla rena asciutta o, quando è stanca, trovata una caletta appartata, si rinfresca le membra nell'acqua che lì si raccoglie.… Continue reading Ovidio – Scilla, Glauco e Circe

Kerényi – La storia cretese di Glauco

Un figlio di Minosse e di Pasifae si chiamava Glauco, il «verde marino» che da bambino, mentre giocava con una palla o inseguiva un topo, era caduto in un recipiente pieno di miele ed era affogato. Nessuno sapeva dove fosse scomparso. Si consultò un oracolo. Esso rispose: «Un essere prodigioso è nato tra voi; chi… Continue reading Kerényi – La storia cretese di Glauco

Plotino – Quando l’anima inclina

Se l'anima non può peccare, perché ci sono le punizioni? Questa testi difatti è in disaccordo con l'opinione di coloro che dicono che l'anima erra, si corregge e viene punita nell'Ade o nel corpo in cui passa. Si aderisca pure all'opinione che si vuole; forse potremo trovare un punto sul quale non si dissenta. La… Continue reading Plotino – Quando l’anima inclina