Calvino – Salta nel mio sacco!

Nelle montagne del Niolo, pelate e grame, tanto tanto tempo fa viveva un padre con dodici figli. C'era carestia, e il padre disse: «Figli, pane da darvi non ne ho più, andatevene per il mondo, da vivere meglio che a casa troverete certo». Gli undici figli maggiori già si disponevano ad andare, quando il dodicesimo,… Continue reading Calvino – Salta nel mio sacco!

Coomaraswamy – La Sposa laida

Il racconto della Dama Laida compare in vari contesti irlandesi, tra i quali può esser considerato tipico quello dei Cinque Figli di Eochaid narrato nel Temair Breg e nell'Echtra mac Echdach Mugmedóin. I cinque fratelli a turno si recano a una fonte per ottenere un sorso della sua «acqua delle virtù», fonte che però è… Continue reading Coomaraswamy – La Sposa laida

In quanto al nostro eretico erotismo

Ogni simbolo è un insieme ritmico che comprende i ritmi comuni ed essenziali di una serie di fenomeni, i quali rimangono sparsi su piani differenti grazie ai loro ritmi secondari... (Schneider, Gli animali simbolici) Una «sequenza» (a b c S), dice Schneider, «è apparentata» a un'altra (d e f S) dall'elemento S che hanno in… Continue reading In quanto al nostro eretico erotismo

Romania – Il serpente verde

C'era una volta lassù, sulla montagna, un lago dalle acque blu e cristalline. Sulle rive di quel lago lassù, sorgeva un castello. E nel castello abitava un principe meraviglioso: era così bello che non c'era fanciulla al mondo che al primo sguardo non se ne innamorasse. Oltre che bello a vedersi, il principe era anche… Continue reading Romania – Il serpente verde

Calvino – Gràttula Beddàttula

Una volta c'era un mercante con tre figlie grandicelle: la prima Rosa, la seconda Giovannina, e la terza Ninetta, la più bella delle tre. Un giorno al mercante capitò un gran commercio e tornò a casa in pensieri. – Che avete, papà? – chiesero le ragazze. – Niente, figlie mie: mi capita una gran mercanzia,… Continue reading Calvino – Gràttula Beddàttula

La fata emersa dal mare

C'è una fata fatta apposta per la nostra favola. Dobbiamo a lei se il Racconto parla parole umane, a lei che del Racconto Umano è la porta che dà su tutti i «c'era una volta» di verità e inganni. La porta di Dikê, la chiama Parmenide: di colei che apre il «dire» umano, di colei… Continue reading La fata emersa dal mare

Il cuore è sacro

Il cuore è sacro e la mia vita è colma, dacché io amo. Perché mi onoravate più allora, quando ero più superbo e aspro, e ricco di parole, e vuoto? Piace alla folla ciò che dà il mercato, lo schiavo onora solo chi ha il potere. E crede nel divino solo chi nel divino è.… Continue reading Il cuore è sacro