Deleuze-Guattari – Contro il platonismo del desiderio come mancanza

In certo qual modo, la logica del desiderio manca il proprio oggetto sin dal primo passo: il primo passo della divisione platonica che ci fa scegliere tra produzione e acquisizione. Non appena poniamo il desiderio dalla parte dell'acquisizione, ci facciamo del desiderio una concezione idealistica (dialettica, nichilista) che lo determina in primo luogo come mancanza,… Continue reading Deleuze-Guattari – Contro il platonismo del desiderio come mancanza

Platone – Ora tocca a Socrate parlare di Amore

Come potrei, mio caro – disse Socrate – non trovarmi in difficoltà, io come chiunque altro, nell'accingermi a parlare dopo un discorso così ben fatto e variopinto? E anche se non tutto ciò che hai detto è meraviglioso, chi non sarebbe sbigottito nel sentire, sul finale, quella sfilza di nomi e di belle parole che… Continue reading Platone – Ora tocca a Socrate parlare di Amore

Il miraggio e il canto

Tra il Simposio di Platone e l'Interprete degli ardenti desideri di Ibn 'Arabî, il Platonico d'Andalusia, corre il filo di una stessa narrazione – che narra sì di Amore, ma con lo sguardo puntato al suo primo «c'era una volta», al suo misterioso incipit, al miraggio del suo Inizio e, giusto per non scontentare i… Continue reading Il miraggio e il canto

Platone – Eros è poeta

Eros è poeta (ποιητής) così sapiente che sa fare (ποιῆσαι) di chiunque altro un poeta: diviene dunque poeta (ποιητής), anche se prima era senza una musa (ἄμουσος), chiunque purché sia toccato da Eros. Conviene perciò che noi, forti di questo argomento, osiamo sostenere che, in quanto è lui stesso poeta, è il buon Eros che… Continue reading Platone – Eros è poeta

Ceccardino – L’erotismo poetico

Amore è poeta così sapiente che sa fare di chiunque altro un poeta: diviene dunque poeta, anche se prima non aveva nessuna musa, chiunque purché sia toccato da Amore. (Platone, Simposio, 196e) Amore è, dunque, un poeta «contagioso»: ti tocca appena, ed ecco da lungi venire a te la Musa (si chiama così perché non… Continue reading Ceccardino – L’erotismo poetico

C’era una volta il fuoco, e c’era l’acqua

C'è il fuoco buono e il fuoco cattivo: buono è quello che possiamo tenere sotto controllo (il fuocherello), cattivo è il fuoco che divampa, il fuoco che arde e incenerisce le foreste, quello che non padroneggiamo. C'è il fuoco di cucina – viva Prometeo! ma c'è anche il fuoco della siccità, il solleone troppo vicino… Continue reading C’era una volta il fuoco, e c’era l’acqua

Hillman – Anima ed Eros

Nel cercare di mettere a nudo un'idea precisa e definita di Anima, dovremo stare attenti a non lasciarci fuorviare dai tratti descrittivi, quali che siano, che le vengono oggi attribuiti. I primi da mettere in discussione sono i tratti erotici. Sull'archetipo di Anima, si sono venuti a depositare contenuti e sentimenti erotici; ma le appartengono… Continue reading Hillman – Anima ed Eros