La maschera di Perseo

Il latino «persona» potrebbe derivare dall'etrusco Phersu, forse imparentato col greco Perseo e, più alla lontana, con Persefone (che potrebbe dunque voler significare qualcosa come la «maschera parlante»). Phersu compare su due affreschi della tomba degli auguri a Tarquinia (530 a. C.). Su un muro della camera mortuaria compaiono due personaggi che si affrontano: uno… Continue reading La maschera di Perseo

Santillana – Il padre di Amleto

Il padre dell'Amlethus di Saxo era Horvendillus, scritto anche Orendel, Erentel, Earendel, Örvandill, Aurvandil, che l'appendice allo Heldenbuch dichiara essere il primo di tutti gli eroi che mai furono nati. I pochi dati che di lui si conoscono sono così riassunti da Jacob Grimm: «Durante un viaggio fa naufragio, trova rifugio presso un mastro pescatore… Continue reading Santillana – Il padre di Amleto

La maschera dello sciamano

Gli abiti di scena, le maschere e i copricapi, che lo sciamano indossava nel corso della cerimonia che doveva condurlo alla trance estatica erano ricavati, ancora in età recente, dalla corteccia di betulla. Cumandini, Teleuti e Sciori, popolazioni siberiane, avevano addirittura nel loro pantheon un «Signore della maschera», Qocia Qan, il cui nome è composto… Continue reading La maschera dello sciamano

Coomaraswamy – La coda pagata in pegno

Se ci viene narrato perché la Lepre non ha la coda, l'indagine ci mostrerà che il motivo delle Simplegadi, con ciò che viene spiegato, spiega troppo. Spiega anche come la buona nave Argo perse l'ornamento di poppa, come l'estremità della canoa di Giviok fu schiacciata, e come a un eroe celtico la Porta Attiva di… Continue reading Coomaraswamy – La coda pagata in pegno

I fratelli siberiani

In Siberia si narra di Qocia Qan, un uomo impudico che, a causa della sua smodatezza sessuale, fu scagliato sopra le nuvole per essere relegato nel settimo cielo. È detto inoltre che egli era il secondo dei tre fratelli nati dalla figlia del dio Ülgän, e dunque uno dei suoi tre «nipoti». Alla maschera di… Continue reading I fratelli siberiani

Coomaraswamy – Le Canne Taglienti

Le Canne Taglienti sono ovviamente solo una delle tante forme di Porta Attiva, il cui passaggio è così pericoloso […] In un testo indiano (Suparnâdhyâya, 24: 2-3) è detto che l'eroe deve attraversare «due instancabili, vigili folgori taglienti come rasoi, che colpiscono da ogni lato», e si domanda: «Come fece il Falco (Garuda, l'Aquila, il… Continue reading Coomaraswamy – Le Canne Taglienti

Gilgameš al passo di Mâšu

Scorpio dum oritur, mortalitas ginnitur (iscrizione sul mantello indossato da Enrico II nella cerimonia della sua incoronazione) Stando al Racconto, fu dalla porta dello Scorpione che Gilgameš dovette passare, per scendere nel Paese della Morte. I testi dicono che valicò il passo del monte Mâšu: letteralmente, il monte dei «Gemelli», i cui picchi toccavano la… Continue reading Gilgameš al passo di Mâšu