Ovidio – Scilla, Glauco e Circe

Galatea aveva finito il suo racconto. Le Nereidi, sparpagliandosi, se ne vanno nuotando sulle placide onde. E se ne va anche Scilla, ma non osa avventurarsi in mare aperto, e così vaga senza vesti addosso sulla rena asciutta o, quando è stanca, trovata una caletta appartata, si rinfresca le membra nell'acqua che lì si raccoglie.… Continue reading Ovidio – Scilla, Glauco e Circe

Philippson – La «terra estrema» secondo il mito greco

… in qualche punto dell'orizzonte ci dovrà pur essere un'ultima isola, una terra più lontana di tutte; e siccome ogni isola invita a un'altra isola più lontana, così per i Greci anche quell'estrema terra è un'isola: la terra, Aia, Aiaia – un'isola – giace nell'estrema lontananza. Ma dove cercano i Greci quest'estrema terra insulare? E… Continue reading Philippson – La «terra estrema» secondo il mito greco

Ovidio – La storia di Pico e Canente

Pico, figlio di Saturno, era re nelle terre d'Ausonia: la sua passione era addestrare i cavalli alla battaglia. Aveva l'aspetto che vedi: puoi da te ammirarne la bellezza e da questa immagine dipinta intuire quella vera. Il suo animo era pari alla sua bellezza: ancora non era arrivato a vedere quattro di quelle gare che… Continue reading Ovidio – La storia di Pico e Canente