Desana – Le avventure di Bradipo

Bradipo viveva solo. Un giorno si recò nella foresta e s'incontrò con due ragazze che coglievano e mangiavano frutti dell'albero Sorva, che il padre gettava loro dagli alti rami. Bradipo chiese loro a bassa voce: «Cosa state facendo?». Esse risposero sottovoce: «Mangiamo frutti di sorva». Bradipo le afferrò e le possedette. L'odore del suo seme… Continue reading Desana – Le avventure di Bradipo

Ceccardino – La rapsodia di Pulcinella

Venga pure la notte, e scenda su di me. Mi avvolga, se vuole, nel mantello della sua crudele malinconia – non potrà più nascondermi a me stesso, dacché ti ho vista, Fenice, ritornare dal principio dei miei giorni. La chiamano contravvenzione, ma questa smania di andare contromano è tutta l'anima del salmone. Il salmone vive… Continue reading Ceccardino – La rapsodia di Pulcinella

Schneider – La mistica dell’udito

Essendo per il mistico il piano dei movimenti acustici o musicali il piano più reale, è chiaro che l'udito viene ad essere l'organo più importante fra gli organi di percezione sensoriale. Nella gerarchia degli esseri viventi, i sensi del tatto, del gusto e della vista sono i più elementari. Il senso dell'udito sembra essere l'ultimo… Continue reading Schneider – La mistica dell’udito

Santillana – Il furto del Sampo

Quando Kullervo nel corso delle sue avventure uccide la moglie che Ilmarinen si era comperata a così caro prezzo a Pohjola, il racconto riprende le vicissitudini di Ilmarinen. Costui si forgia «Pandora», una donna d'oro, ma non provando alcun piacere con lei, ritorna a Pohjola e chiede in moglie la seconda figlia di Louhi. Poiché… Continue reading Santillana – Il furto del Sampo

Dopo l’amplesso

Dopo l'amplesso, è detto, Enkidu «non aveva più forze». Non era più la Forza [della Natura Selvatica] che era stato fino a un attimo prima d'essere «sedotto». Non era più l'uomo dei boschi. Non era più il compagno delle bestie selvatiche, ma in compenso aveva ricevuto in dono dalla donna «metà della sua veste». Abbiamo… Continue reading Dopo l’amplesso

Per volontà della Cicogna

Dobbiamo tornare su un dettaglio: sul nome del luogo di iniziazioni più antico dei Misteri dei Cabiri. È Pausania che ce ne dà notizia: quel «posto» era detto «Alexarius», ovvero «il posto da dove Ares (Marte) fu [e tuttora deve essere] scacciato». Noi conosciamo dai racconti un solo posto «vietato» a Marte: è il letto… Continue reading Per volontà della Cicogna

Kerényi – Prima è la fecondità della donna

Non ci rimane che gettare uno sguardo sui ritrovamenti fatti nel santuario dei Cabiri presso Tebe, per cercare di risolvere il problema della funzione di fondatrice attribuita a Demetra. Il problema preparatorio, relativo all'età di quell'attribuzione, può essere considerato già risolto. Il nome Pelarge dato alla fondatrice del culto segreto, rievoca idee antichissime. E sono… Continue reading Kerényi – Prima è la fecondità della donna