Afanasjev – Il messaggero veloce

In un certo reame, in un certo stato, c'erano delle paludi impraticabili; tutt'intorno andava una strada di circonvallazione: a camminare svelti su quella strada, ci volevano tre anni, se poi si andava piano non ne bastavano cinque! Proprio accanto alla strada viveva un vecchio povero, che aveva tre figli: il primo si chiamava Ivan, il… Continue reading Afanasjev – Il messaggero veloce

Arapaho – Lo scalpo delle Teste Rosse

C'era una volta un giovane bellissimo ma indolente che al mattino non riusciva ad alzarsi. Talvolta rimaneva a letto anche tutto il giorno. Dopo molte esitazioni, il padre si decise a rimproverarlo. Fatica sprecata: il ragazzo si incaponì nella sua pigrizia; tuttavia egli aveva deciso di nascosto di andare all'assalto dei cannibali, di cui gli… Continue reading Arapaho – Lo scalpo delle Teste Rosse

Grimm – La bara di vetro

Non si dica che un povero sarto non può aver successo e giungere ai più alti onori; basta che infili la strada giusta e, soprattutto, che abbia fortuna. Un siffatto sartorello, svelto e garbato, andava una volta in giro per il mondo; arrivò in un gran bosco e, siccome non sapeva la strada, si smarrì.… Continue reading Grimm – La bara di vetro

Il Fronte del Tempo

Dicono che la chiave del nostro «portafortuna», un dio la gettò una volta tra le stelle, ma dicono – o almeno così dicevano i buoni maestri di una volta – che né la Chiave né la Fortuna è una stella! La «cosa» si ripete: Soslan va a caccia una volta perché ha sentito dire di… Continue reading Il Fronte del Tempo

Caucaso – La morte di Soslan

Soslan sposò e condusse con sé Acyrûxs, la figlia del Sole. Nella felicità e nell'abbondanza giorni e anni si succedevano e, per passare il tempo, Soslan andava spesso a caccia nella pianura di Zilahar. Una volta, vi portò dodici compagni. Eressero una capanna in cui riposarsi all'ora del pasto, dopo aver cacciato fin dal mattino;… Continue reading Caucaso – La morte di Soslan

Caucaso – Soslan nel Paese dei Morti

Una sera, mentre Soslan sedeva nella Grande Piazza, Uryzmæg tornò dalla caccia, con la testa bassa tra le spalle alte. «Perché sei triste, Uryzmæg?», chiese Soslan. «Ho viaggiato molto – rispose Uryzmæg – ma mai ho avuto una simile avventura. Ero a caccia, oggi, tra i canneti. D'un tratto, i raggi del sole cadono su… Continue reading Caucaso – Soslan nel Paese dei Morti

Lieh-Tzu – Il cervo sognato

Un boscaiolo dello Stato di Cheng stava raccogliendo legna per il fuoco, quando incontrò un cervo spaventato. Si parò davanti all'animale, lo colpì a morte, poi, nel timore che qualcuno potesse trovarlo e appropriarsene, lo nascose in fretta e furia in una buca e lo ricoprì con la legna che aveva raccolto. Di lì a… Continue reading Lieh-Tzu – Il cervo sognato