Eliot – Il canto d’amore di J. Alfred Prufrock

S'io credesse che mia risposta fosse A persona che mai tornasse al mondo, Questa fiamma staria senza più scosse. Ma perciocché giammai di questo fondo Non tornò vivo alcun, s'i' odo il vero, Senza tema d'infamia ti rispondo. Allora andiamo, tu ed io, Quando la sera si stende contro il cielo Come un paziente eterizzato… Continue reading Eliot – Il canto d’amore di J. Alfred Prufrock

Giappone – I due fratelli Haya-bito

La principessa Fiorente fioriva come gli alberi, e così un giorno scoprì d'essere incinta. Quando fu il tempo di partorire, si fabbricò una capanna di otto braccia, senza entrata. Dal di dentro la spalmò d'argilla e, quando fu il momento, appiccò il fuoco alla capanna e partorì. Nel tempo che il fuoco divampava furioso, mise… Continue reading Giappone – I due fratelli Haya-bito

Wolfram von Eschenbach – Parzival assiste alla processione del Graal

Parzival doveva poi lamentare che gli fosse stata levata l'armatura: in un momento in cui non era disposto a intendere scherzi, un buffone ciarliero, con parole arroganti, quasi fosse adirato con lui, invitò l'intrepido ospite a venire al signore del castello. Per mano del giovane eroe poco manco che quello non perdesse la vita: Parzival,… Continue reading Wolfram von Eschenbach – Parzival assiste alla processione del Graal

I fratelli siberiani

In Siberia si narra di Qocia Qan, un uomo impudico che, a causa della sua smodatezza sessuale, fu scagliato sopra le nuvole per essere relegato nel settimo cielo. È detto inoltre che egli era il secondo dei tre fratelli nati dalla figlia del dio Ülgän, e dunque uno dei suoi tre «nipoti». Alla maschera di… Continue reading I fratelli siberiani