Coomaraswamy – La Sposa laida

Il racconto della Dama Laida compare in vari contesti irlandesi, tra i quali può esser considerato tipico quello dei Cinque Figli di Eochaid narrato nel Temair Breg e nell'Echtra mac Echdach Mugmedóin. I cinque fratelli a turno si recano a una fonte per ottenere un sorso della sua «acqua delle virtù», fonte che però è… Continue reading Coomaraswamy – La Sposa laida

Apollonio Rodio – Le tre dee e la cerca del vello d’oro

Gli eroi stavano nascosti in mezzo ai folti canneti, ma li videro Era ed Atena e, in disparte da Zeus stesso e dagli altri immortali, andarono in una stanza e ivi tennero consiglio. Era per prima tentò in questo modo il cuore di Atena: «Figlia di Zeus, dimmi tu per prima qual è il tuo… Continue reading Apollonio Rodio – Le tre dee e la cerca del vello d’oro

Kerényi – Il rango di Niobe

O Niobè con che occhi dolenti vedea io te segnata in su la strada tra sette e sette tuoi figliuoli spenti! (Dante, Purgatorio, 12: 37-39) Dante aveva facile gioco con la figura di Niobe. L'immagine dell'esemplarmente punita non era per lui che un esempio della giustizia divina. Ovidio gli forniva il testo, mentre i rapporti… Continue reading Kerényi – Il rango di Niobe

von Franz – Abbasso la perfezione!

L'anima bisbiglia all'uomo: ciò che è bello è anche buono nel senso platonico della kalagathía. Uno dei maggiori problemi dell'uomo risiede nella sua incapacità di amare una donna brutta. Non riesce a separare il sentimento dall'estetica. Si narra di un uomo che, non riuscendo a decidersi fra due donne, l'una bella, l'altra brutta ma meravigliosa… Continue reading von Franz – Abbasso la perfezione!

Platone – Quel bello che è sempre

Vi sono di quelli che partoriscono nell'anima più che nel corpo, intendo dire quei frutti che s'addice all'anima concepire e partorire. E che cosa le si addice? Cogitazione (φρόνησις) e ogni altra virtù. Nel novero di costoro stanno anche tutti i poeti in quanto capaci di generare, e tutti gli artigiani a cui si ascriva… Continue reading Platone – Quel bello che è sempre

Platone – Amore è poesia e parto

«Socrate – mi domandò Diotima – come mai, se tutti e sempre non fanno altro che desiderare le stesse cose, non di tutti diciamo che amano, ma di alcuni diciamo che amano e di altri no?». «Me ne stupisco anch'io». «Suvvia, non ti stupire! – disse lei. – Avendo prediletto una particolare forma di amore,… Continue reading Platone – Amore è poesia e parto

Il miraggio e il canto

Tra il Simposio di Platone e l'Interprete degli ardenti desideri di Ibn 'Arabî, il Platonico d'Andalusia, corre il filo di una stessa narrazione – che narra sì di Amore, ma con lo sguardo puntato al suo primo «c'era una volta», al suo misterioso incipit, al miraggio del suo Inizio e, giusto per non scontentare i… Continue reading Il miraggio e il canto