La figura dell’orfanello

Nel mitologema del fanciullo divino, Kerényi individua due «costanti» narrative: la solitudine del fanciullo e la sua familiarità col mondo primordiale. Il fanciullo è solo e abbandonato, è un orfano o un trovatello, un «senza padre né madre», che può contare solo sulle sue forze e sull'aiuto «divino». Esposto su un monte, abbandonato al suo… Continua a leggere La figura dell’orfanello