Wolfram von Eschenbach – Parzival infine ritorna al castello del Graal

Anfortas e la sua gente erano ancora, come sempre, in grande pena per la loro sventura. Soltanto per l'amore che gli portavano, lo lasciavano nell'afflizione. Più volte lui li aveva pregati di morte, e questa sarebbe anche tosto venuta, se essi non gli avessero spesso fatto vedere il Graal, la forza del Graal. Egli diceva… Continua a leggere Wolfram von Eschenbach – Parzival infine ritorna al castello del Graal

Wolfram von Eschenbach – Parzival lascia il castello del Graal

Parzival non dormì solo: una grande pena gli tenne compagnia fino all'alba. Il dolore futuro gli mandava nel sonno i suoi messaggeri, così che il giovane eroe fu in tutto compagno alla madre nel sogno che ella aveva sognato per amore di Gahmuret. Di colpi di spada era trapunta, tutto intorno ai lembi, la tela… Continua a leggere Wolfram von Eschenbach – Parzival lascia il castello del Graal

Wolfram von Eschenbach – La ferita del Re pescatore

Quando Frimutel mio padre morì, fu scelto a succedergli il figlio maggiore come re patrono del Graal e della sua schiera. Questo fu il fratello mio Anfortas, egli era certamente degno della corona e della potenza a lui assegnata, anche se, come noi, era ancor piccolino. Quando mio fratello venne agli anni in cui spunta… Continua a leggere Wolfram von Eschenbach – La ferita del Re pescatore

Wolfram von Eschenbach – Parzival assiste alla processione del Graal

Parzival doveva poi lamentare che gli fosse stata levata l'armatura: in un momento in cui non era disposto a intendere scherzi, un buffone ciarliero, con parole arroganti, quasi fosse adirato con lui, invitò l'intrepido ospite a venire al signore del castello. Per mano del giovane eroe poco manco che quello non perdesse la vita: Parzival,… Continua a leggere Wolfram von Eschenbach – Parzival assiste alla processione del Graal