Le mille e una notte – Il settimo viaggio di Sindbad

Sappiate, signori, che ritornato dal sesto viaggio, ripresi il tenore di vita del tempo passato, allegro e felice, in gaudio e contentezza. E però, dopo un po' di tempo che mi trovavo in buona salute, contento e felice notte e giorno, avendo realizzato molti guadagni e grandi utili, sentii ancora una volta il desiderio di… Continua a leggere Le mille e una notte – Il settimo viaggio di Sindbad

Le mille e una notte – Il sesto viaggio di Sindbad

Sappiate, fratelli amici e conoscenti, che ritornato dal quinto viaggio, tanta fu per me l'allegria, il gaudio, la gioia e il sollazzo che dimenticai tutto ciò che avevo patito e fui assai felice e contento. E mentre me ne stavo seduto così felice e contento, vennero un giorno da me dei mercanti sui cui volti… Continua a leggere Le mille e una notte – Il sesto viaggio di Sindbad

Le mille e una notte – Il quinto viaggio di Sindbad

Sappiate, fratelli, che quando feci ritorno dal quarto viaggio e mi fui immerso nei divertimenti, nell'allegria e nel gaudio, dimenticai quello che avevo patito e quello che mi era successo tanto ero contento per i profitti e i guadagni fatti. Però ebbi ancora voglia di partire e di visitare i paesi e le isole, e… Continua a leggere Le mille e una notte – Il quinto viaggio di Sindbad

Le mille e una notte – Il quarto viaggio di Sindbad

Sappiate, fratelli, – incominciò Sindbad il Marinaio – che quando feci ritorno a Baghdad e mi riunii con i miei amici, la mia famiglia e le persone care, mi trovai nella più grande prosperità, contentezza e riposo; dimenticai grazie agli abbondanti guadagni quello che avevo passato, e mi sprofondai nei divertimenti, nel gaudio, e nelle… Continua a leggere Le mille e una notte – Il quarto viaggio di Sindbad

Le mille e una notte – Il terzo viaggio di Sindbad

Fratelli, ascoltate da me la storia del mio terzo viaggio, che è ancor più meravigliosa di quelle precedenti raccontatevi prima d'oggi. Iddio conosce meglio di ogni altro i suoi misteri ed è più saggio di chicchessia. Dunque quando, tempo fa, feci ritorno dal mio secondo viaggio, assai contento e felice e lieto della mia salvezza,… Continua a leggere Le mille e una notte – Il terzo viaggio di Sindbad

Le mille e una notte – Il secondo viaggio di Sindbad

Sappiate, fratelli miei, che menavo una vita delle più piacevoli tra la gioia più serena, secondo quanto appunto vi ho raccontato ieri. Ma un giorno mi venne di nuovo in mente di viaggiare per i paesi del mondo ed ebbi ancora desiderio di commerciare e visitare paesi e isole, e di guadagnare. Deciso che ebbi… Continua a leggere Le mille e una notte – Il secondo viaggio di Sindbad

Le mille e una notte – Il primo viaggio di Sindbad

Sappiate, rispettabili signori, che io avevo un padre che era uno dei più grandi mercanti e possedeva grandi ricchezze e mezzi di fortuna abbondanti. Egli morì quando ancora ero ragazzo, lasciandomi in eredità denaro, beni immobili e terreni. Divenuto grande, io posi mano a tutte queste ricchezze; mangiavo e bevevo sontuosamente, frequentavo la gioventù, indossavo… Continua a leggere Le mille e una notte – Il primo viaggio di Sindbad

Le mille e una notte – L’incontro dei due Sindbad

Al tempo del califfo Principe dei credenti Harûn ar-Rashîd, viveva nella città di Baghdad un uomo a nome Sindbad il Facchino, di condizione povera, che trasportava, per mercede, carichi sulla testa. Un giorno di gran calura, mentre trasportava un pesante carico e si sentiva assai stanco, sudato e spossato dal caldo, si trovò a passare… Continua a leggere Le mille e una notte – L’incontro dei due Sindbad

Le mille e una notte – Il cieco e il paralitico

Un cieco e un paralitico furono presi e fatti entrare in un giardino da un tale che ne era il proprietario; costui ordinò loro di non rovinare nulla e di non fare quanto potesse arrecare danno. Allorché però i frutti del giardino furono maturi, lo storpio disse al cieco: «Caspita! Vedo certi frutti che davvero… Continua a leggere Le mille e una notte – Il cieco e il paralitico

Le mille e una notte – Il califfo Omar e il beduino

Racconta lo sceriffo Husein ibn Rayyân che il Principe dei credenti Omar ibn al-Khattâb (si compiaccia di lui l'Altissimo!) sedeva un giorno a giudicare fra la gente e ad amministrare la giustizia ai suoi sudditi, circondato dai suoi principali compagni, uomini di retto giudizio. Ed ecco comparire davanti a lui un giovane bellissimo, pulitamente vestito,… Continua a leggere Le mille e una notte – Il califfo Omar e il beduino