Lacan – I pianeti non parlano

La volta scorsa vi ho lasciato con una domanda forse un po' strana, ma in linea con quello che vi dicevo – perché i pianeti non parlano? Non siamo per niente simili ai pianeti, lo tocchiamo con mano ogni momento, ma ciò non ci impedisce di dimenticarlo. Abbiamo sempre la tendenza a ragionare degli uomini… Continue reading Lacan – I pianeti non parlano

Lacan – La parola, il gioco e lo spirito

Questo to be or not to be è una storia completamente verbale. Un comico molto simpatico aveva cercato di mostrarci come Shakespeare l'avesse trovato grattandosi la testa – to be or not..., e ricominciava – to be or not... to be. Se è divertente, è perché è a questo punto che si profila tutta la… Continue reading Lacan – La parola, il gioco e lo spirito

Lacan – In articulo mortis

Non è un caso che Edipo sia l'eroe patronimico del complesso di Edipo. Si sarebbe potuto scegliere un altro, poiché tutti gli eroi della mitologia greca hanno qualche rapporto con questo mito, lo incarnano sotto altri profili, ne mostrano altri aspetti. Non è senza ragione che Freud è stato spinto verso questo. Edipo, nella sua… Continue reading Lacan – In articulo mortis

Lacan – La libido e la resistenza

Cosa dice Freud? È noto, nel bambino non esiste elaborazione del desiderio, di giorno ha voglia di ciliegie, e di sera sogna le ciliegie. Solo che Freud non manca di sottolineare che, anche a questo stadio infantile, il desiderio del sogno come quello del sintomo è un desiderio sessuale. Non ci rinuncerà mai. Guardate L'uomo… Continue reading Lacan – La libido e la resistenza

Lacan – Il verbo e le trippe

… finché il soggetto si situa nel registro dell'io [finché continua a porsi delle domande del tipo: io chi sono? io cosa faccio? io cosa dico e penso?], tutto è in effetti dominato dalla relazione narcisistica [nota: Lacan non dice dominato dal suo essere Narciso, ma dalla relazione narcisistica: nessuno è Narciso, o tutti lo… Continue reading Lacan – Il verbo e le trippe

Lacan – Il desiderio e il campo della parola

Il desiderio è un rapporto da essere a mancanza. Questa mancanza è mancanza d'essere, nel senso proprio della parola. Non è mancanza di questo o di quello, ma mancanza di essere grazie a cui l'essere esiste. Questa mancanza è al di là di tutto ciò che può farla presente [= è il suo Passato]. Non… Continue reading Lacan – Il desiderio e il campo della parola

Lacan – Il Fantasma Inconscio

VALABREGA: – … e poi, in ultima analisi, c'è il desiderio di dormire, che è uno dei significati ultimi del sogno. Di conseguenza, [in un sogno c'è] realizzazione del desiderio da una parte, e desiderio di dormire dall'altra […] l'interpretazione del desiderio di dormire come desiderio narcisistico va appunto in questo senso. Ci sono due… Continue reading Lacan – Il Fantasma Inconscio