Kafka – Il cacciatore Gracco

Due ragazzi sedevano sul muretto del molo e giocavano a dadi. Un uomo leggeva un giornale sui gradini di un monumento all'ombra dell'eroe che brandiva la sciabola. Una ragazza alla fontana riempiva d'acqua il suo mastello. Un fruttivendolo stava accanto alla sua merce e guardava verso il lago. In fondo a una taverna, attraverso gli… Continue reading Kafka – Il cacciatore Gracco

Kafka – Il silenzio delle Sirene

Dimostrazione del fatto che anche mezzi inadeguati, perfino puerili, possono servire alla salvezza. Per difendersi dalle Sirene, Odisseo si tappò le orecchie con la cera e si lasciò incatenare all'albero maestro. Naturalmente qualcosa di simile avrebbero potuto fare da sempre tutti i viaggiatori, eccetto quelli che le Sirene attiravano già da lontano, ma in tutto… Continue reading Kafka – Il silenzio delle Sirene

Kafka – Cavalcata

Saltai subito con insolita destrezza sulle spalle del mio conoscente e battendogli i pugni sulla schiena lo portai a trotto leggero. E, quando riluttante scalpitava un po' o addirittura si fermava, lo colpivo ripetutamente con gli stivali nel ventre, per tenerlo sempre pronto. Ci riuscii e con buona velocità arrivammo così sempre più lontano all'interno… Continue reading Kafka – Cavalcata

Kafka – Un vecchio foglio

Si direbbe che ci sia stata molta negligenza nelle misure prese per la difesa della nostra patria. Noi finora non ce ne siamo preoccupati granché e abbiamo badato al nostro lavoro; ma gli avvenimenti degli ultimi tempi sono tali da impensierirci. Io ho una bottega di calzolaio sulla piazza davanti al palazzo imperiale. Appena apro… Continue reading Kafka – Un vecchio foglio

Kafka – Relazione per un’Accademia

Illustrissimi signori accademici! grande è l'onore che mi fate con l'invitarmi a presentare all'Accademia una relazione sulla mia primitiva esistenza di scimmia. Non posso però, purtroppo, accogliere il vostro invito in tutta la sua portata. Quasi cinque anni mi dividono dallo stato scimmiesco: un periodo che forse, misurato sul calendario, appare breve, ma che è… Continue reading Kafka – Relazione per un’Accademia

Kafka – Sciacalli e arabi

Eravamo accampati nell'oasi. I compagni di viaggio dormivano. Un arabo, alto e bianco, mi passò dinanzi, diretto alla sua tenda, dopo aver accudito ai cammelli. Mi sdraiai supino nell'erba; volevo dormire, non ci riuscivo; uno sciacallo ululava lamentoso in distanza. Mi rialzai a sedere. E ciò che mi era sembrato così lontano poco fa, subito… Continue reading Kafka – Sciacalli e arabi

Kafka – Della morte apparente

Chi ha subìto una volta la morte apparente può raccontare le cose più terribili, ma non può dirvi che cosa c'è dopo la morte, in realtà non si è nemmeno avvicinato alla morte più di un altro, in fondo ha soltanto «vissuto» un'esperienza particolare che gli è servita a rendergli più preziosa la vita non… Continue reading Kafka – Della morte apparente