Epopea di Gilgameš (14) – La pianta che ringiovanisce

Gilgameš e Uršanabi salgono sulla nave, staccano gli ormeggi, sono pronti a salpare. La moglie allora così parlò a Utnapištim il lontano: «Gilgameš è venuto fin qui, stanco e spossato: che gli darai che possa riportare con sé al suo paese?». Gilgameš sollevò il remo e fece accostare alla riva la nave. A lui Utnapištim… Continue reading Epopea di Gilgameš (14) – La pianta che ringiovanisce

Epopea di Gilgameš (13) – La prova del sonno

«E ora, quanto a te, Gilgameš, chi potrà riunire in assemblea gli dèi, sì che tu possa trovare la vita che cerchi? Se vuoi però, tenta la prova: per sei giorni e sette notti cerca di non dormire!». Ma, appena si sedette al suolo con la testa tra le ginocchia, il sonno scese su di… Continue reading Epopea di Gilgameš (13) – La prova del sonno

Epopea di Gilgameš (12) – Gilgameš alla dimora di Utnapištim

Utnapištim osserva la scena da lontano, poi tra sé e sé riflettendo dice: «Perché sono state divelte le stele di pietra a cui era attraccata la nave e senza le quali non è possibile attraversare il mare? Costui che viene non è dei miei, lo guardo, ma non lo riconosco. Chi viene da me?». Poi,… Continue reading Epopea di Gilgameš (12) – Gilgameš alla dimora di Utnapištim

Epopea di Gilgameš (11) – Le acque della morte

Gilgameš prese l'ascia al suo fianco, sfoderò la spada dalla guaina, s'inoltrò nel bosco e scese incontro alle stele; come una freccia si buttò tra le stele. Ci fu un boato. Uršanabi lo vide, prese un'ascia e l'affrontò: colpì la testa di Gilgameš e gli mise i piedi sul petto. Infuriato, Gilgameš colpì le stele… Continue reading Epopea di Gilgameš (11) – Le acque della morte

Epopea di Gilgameš (10) – All’osteria di Siduri

Dopo aver viaggiato al buio per dodici ore doppie, ecco risplende la luce! Gilgameš vede un giardino, dai cui alberi pende ogni sorta di pietre preziose: la corniola porta i suoi frutti, una vite è appesa ad essa, bella da ammirare; il lapislazzuli porta foglie, frammiste a frutti belli da vedere; invece di rovi e… Continue reading Epopea di Gilgameš (10) – All’osteria di Siduri

Epopea di Gilgameš (02) – Creazione e seduzione di Enkidu

I giovani di Uruk erano angustiati e si affliggevano: «Gilgameš non permette che il figlio stia col padre», dicevano. «Giorno e notte ci opprime», si lamentavano. «Egli è il pastore di Uruk, il potente, il superbo, che ogni cosa conosce per averne fatto esperienza, e tuttavia non permette alla fanciulla di giacere col suo sposo».… Continue reading Epopea di Gilgameš (02) – Creazione e seduzione di Enkidu

Epopea di Gilgameš (08) – Il pianto di Gilgameš sull’amico morto

Quando l'alba spuntò, Gilgameš levò il suo lamento: «Enkidu, amico mio, tua madre la gazzella e tuo padre l'asino selvatico ti hanno generato; col loro latte ti hanno nutrito e gli animali della steppa ti hanno guidato attraverso i loro pascoli. Ti piangano i sentieri che vanno alla Foresta dei cedri, piangano per te giorno… Continue reading Epopea di Gilgameš (08) – Il pianto di Gilgameš sull’amico morto