Kerényi – L’ariete prodigioso

In Tessaglia si narrava che una dea di nome Nefele, la «Nuvola», era andata dal re Atamante e l'aveva scelto per marito. Secondo questa storia, Nefele diede ad Atamante due figli: Frisso, il «ricciuto», ed Elle, nome che si potrebbe dare anche a un giovane cervo o a una cerbiatta. Il re però si allontanò… Continue reading Kerényi – L’ariete prodigioso

Ovidio – Scilla, Glauco e Circe

Galatea aveva finito il suo racconto. Le Nereidi, sparpagliandosi, se ne vanno nuotando sulle placide onde. E se ne va anche Scilla, ma non osa avventurarsi in mare aperto, e così vaga senza vesti addosso sulla rena asciutta o, quando è stanca, trovata una caletta appartata, si rinfresca le membra nell'acqua che lì si raccoglie.… Continue reading Ovidio – Scilla, Glauco e Circe

Ovidio – Galatea, Aci e Polifemo

Molti pretendenti spasimavano per Scilla, ma lei tutti li respingeva e, carissima alle ninfe del mare, soleva andare da loro a raccontare come eludeva le profferte dei suoi giovani innamorati. Un giorno Galatea, mentre le offriva la chioma da pettinare, sospirando dal profondo del cuore, le fece questo discorso: «Tu almeno, fanciulla, sei desiderata da… Continue reading Ovidio – Galatea, Aci e Polifemo

Ovidio – Niobe, la roccia che lacrima

Prima di sposarsi, quando ancora vergine abitava sul Sipilo in Meonia, Niobe aveva conosciuto Aracne; tuttavia la punizione della sua conterranea non la persuase a sottomettersi agli dèi e a usare un linguaggio più misurato. Molte cose l'insuperbivano, ma non si compiaceva tanto del talento del marito [Anfione], del lignaggio d'entrambi o della potenza del… Continue reading Ovidio – Niobe, la roccia che lacrima

Ovidio – Deucalione e Pirra

La Focide separa gli Aoni dalla regione dell'Eeta: terra fertile, finché fu terra, ma in quel tempo [dopo il diluvio] tratto di mare e vasta distesa d'acque sommersa all'improvviso. Lì alto si leva un monte con due cime verso le stelle: si chiama Parnaso, e le sue vette sovrastano le nuvole. Fu in questo luogo… Continue reading Ovidio – Deucalione e Pirra

Ovidio – Il castigo di Aracne

«Una lode è poca cosa – disse tra sé e sé la dea del Tritone. – Ma voglio essere lodata anch'io, e non lascerò che si disprezzi impunemente la mia divinità». E decise di rovinare Aracne, della quale aveva sentito dire che non intendeva considerarsi a lei inferiore nell'arte della lavorazione della lana. Se costei… Continue reading Ovidio – Il castigo di Aracne