Griaule – Il telaio è la tomba della risurrezione

Avendo i colloqui precedenti dimostrato l'importanza della tessitura, l'Europeo chiese al cieco di parlargli di questa tecnica. Poco prima aveva osservato, per l'ennesima volta da quando per la prima volta era venuto in Africa, un telaio in movimento e alcune filatrici al lavoro. L'armatura dello strumento, composta di quattro pali verticali confitti al suolo e… Continue reading Griaule – Il telaio è la tomba della risurrezione

Griaule – Gli otto tamburi dogon

… battere sul tamburo significa anche tessere: il suono sotto i colpi della bacchetta, rimbalza da una pelle all'altra come spola e filo passano da una mano all'altra fra i due ordini di fili incrociati dai licci … Con gli Otto Tamburi gli uomini ricevettero la parola definitiva, completa e molteplice che conveniva ai nuovi… Continue reading Griaule – Gli otto tamburi dogon

Griaule – Il Maestro di parola e il Lebé

Otto famiglie, discendenti degli Otto Antenati, vivevano sulla terra e l'uomo più vecchio di tutti apparteneva all'Ottava. Ora, l'Ottavo Rango, pur essendo uguale agli altri, ha un privilegio particolare: «Sette – disse Ogotemmeli – è il rango del Signore della Parola. 1, aggiunto a 7, dà 8. L'Ottavo Rango è quello della Parola stessa. La… Continue reading Griaule – Il Maestro di parola e il Lebé

Griaule – L’incidente nella discesa della Terza Parola

Ogotemmeli, dopo aver spiegato che l'edificio era un granaio, cominciò a descriverne l'ordinamento. «L'insieme della cosa con le scale – disse – si chiama Granaio del Signore della Terra Pura. È diviso in otto compartimenti, quattro in basso e quattro in alto. La porta si apre a nord, sul sesto scalino. Essa è come la… Continue reading Griaule – L’incidente nella discesa della Terza Parola

Griaule – La terza parola e il granaio di terra pura

Ogotemmeli non aveva un'idea chiara di quel che fosse avvenuto in cielo dopo la metamorfosi degli Otto Antenati in Nommo. Certamente gli Otto, dopo aver lasciato la terra al termine delle loro opere, avevano raggiunto la regione dove regna la coppia primordiale, autrice della loro trasformazione. E certamente questa aveva autorità sugli altri e non… Continue reading Griaule – La terza parola e il granaio di terra pura

Griaule – La seconda parola e la tessitura

Ogotemmeli cominciò a enumerare gli otto antenati primordiali nati dalla coppia plasmata da Dio. I quattro più anziani erano maschi; femmine gli altri quattro. Ma in virtù di una grazia che doveva toccare solo ad essi, potevano fecondarsi da soli, essendo doppi e di due sessi. Di qui la discendenza delle otto famiglie dogon. L'umanità… Continue reading Griaule – La seconda parola e la tessitura

Dieterlen – Una concezione placentare dell’Universo

In Africa occidentale, numerose popolazioni hanno elaborato concezioni rigorose della funzione della placenta e fanno tuttora oggetto quest'organo di riti meticolosi. Presso di loro «la creazione – ci dice Michel Cartry – è concepita assai più sul modello della riproduzione biologica che non su quello della creazione artigianale, il che spiega molto probabilmente gli sviluppi… Continue reading Dieterlen – Una concezione placentare dell’Universo