Blog

Nietzsche – La fuga apollinea nella bellezza

Per comprendere questo [velo che celava ai Greci il mondo dionisiaco], dobbiamo per così dire smantellare pietra per pietra l'edificio costruito con arte della cultura apollinea, fino a scorgere le fondamenta sulle quali si basa. In primo luogo troviamo qui le splendide figure degli dèi olimpici, che stanno sul frontone di questo edificio, e le… Continue reading Nietzsche – La fuga apollinea nella bellezza

Borges – Il giardino dei sentieri che si biforcano

A pagina 252 della Storia della Guerra europea di Liddel Hart, si legge che un'offensiva di tredici divisioni britanniche (appoggiate da millequattrocento pezzi d'artiglieria) contro la linea Serre-Montauban era stata decisa per il 24 luglio 1916, ma dovette essere ritardata fino alla mattina del 29. Questo ritardo (secondo il capitano Liddell Hart) si dovette unicamente… Continue reading Borges – Il giardino dei sentieri che si biforcano

Rella – Il sogno della ragione

Ma il contrario di un sogno, che cos'è, o Fedro, se non un altro sogno?... Un sogno di vigilanza, prodotto dalla ragione stessa. (P. Valery) Possiamo immaginare uno stato di terrore puro, assoluto. Forse l'abbiamo sfiorato nell'incubo, o nell'attesa, o nell'attimo di un terribile risveglio dopo una notte di sogni inquieti. O forse, anche, in… Continue reading Rella – Il sogno della ragione

Lacan – La parola, il gioco e lo spirito

Questo to be or not to be è una storia completamente verbale. Un comico molto simpatico aveva cercato di mostrarci come Shakespeare l'avesse trovato grattandosi la testa – to be or not..., e ricominciava – to be or not... to be. Se è divertente, è perché è a questo punto che si profila tutta la… Continue reading Lacan – La parola, il gioco e lo spirito

Isole Figi – Il ragazzo di nome Un-Capello

Quello che si stava per celebrare nell'arcipelago di Tokelau era un'importante matrimonio. Perciò furono invitati tutti gli abitanti dei villaggi sparsi per le isole, anche le più lontane, e tutti ci andarono ben volentieri, fatta eccezione per i vecchi e gli ammalati. A Udu, un piccolo villaggio dell'isola di Kabara, rimase soltanto una coppia anziana… Continue reading Isole Figi – Il ragazzo di nome Un-Capello

Freud – Il poeta e la fantasia

Su noi profani ha sempre esercitato una straordinaria attrazione il problema di sapere donde quella personalità ben strana che è il poeta tragga la propria materia – all'incirca nel senso della domanda rivolta da quel tal Cardinale all'Ariosto – e come egli riesca con essa ad avvincerci, suscitando in noi commozioni di cui forse non… Continue reading Freud – Il poeta e la fantasia

Scholem – Abulafia e la combinazione delle lettere

Abraham Abulafia (1240-1292 circa) fu uno dei più eminenti rappresentanti della Cabala spagnola nel XIII secolo, di certo il più autorevole maestro e teorico di quella tendenza minoritaria della Cabala che Scholem non esita a definire «estatica», per distinguerla da quella «teosofica» che, proprio in quei tempi, si andava raccogliendo intorno al libro dello Zohar.… Continue reading Scholem – Abulafia e la combinazione delle lettere