Tagore – Finestra aperta

Rabindranath-Tagore

Oggi la finestra della mia mente
si è aperta verso la mente tua.
Alla luce dell’aurora sono rimasto a occhi fissi
dimentico d’ogni lavoro.
Ho visto che Tu hai scritto
sui fiori di primavera
il nome con cui
da sempre Tu mi chiami.
Alla luce dell’aurora sono rimasto a occhi fissi
dimentico d’ogni lavoro.

Il velo della mia voce è volato via
dinanzi al tuo canto.
Alla luce dell’aurora vedo che il mio canto
è pieno della tua voce:
ho capito che la mia vita
è specchio del tuo universo.
Imparati che avrò i tuoi canti
li deporrò ai tuoi piedi.
Alla luce dell’aurora sono rimasto a occhi fissi
dimentico d’ogni lavoro.

(Rabindranath Tagore, Lo schema del creato)