Apache – Quando il mondo emerse dalle acque

toro-sedutoIn origine non vi era nulla, null’altro che oscurità, acqua e ciclone.
Allora esistevano solo gli Spiriti. Dapprima crearono il mondo, la terra e il mondo sotterraneo, e infine il cielo.
A quel tempo gli Apache vivevano sotto terra, e non c’era luce, nient’altro che oscurità. Ma da quel mondo sotterraneo essi cominciarono a emergere.

Ogni cosa era puramente spirituale. Allora esistevano solo gli Spiriti.
E quattro di questi Spiriti, il Bianco e il Nero, il Sacro e il Rosso, portarono sabbia. Era una sabbia di quattro colori: tre erano veri colori, il quarto era il loro Padre incolore.

Portarono il polline di tutti i tipi di alberi. Spianarono un posto in modo da potervi distendere la sabbia. E per renderlo più morbido, vi stesero sopra un mantello di piume d’aquila. Ne fecero un giaciglio soffice.

Avevano anche terra di quattro colori: nera e azzurra, gialla e scintillante.
Dapprima posarono la sabbia in modo uniforme. Poi fecero quattro mucchi di terra, in ciascuno dei quali misero semi e frutti, e l’innaffiarono. I mucchi crescendo a poco a poco divennero una sola montagna. E man mano che la montagna sorgeva gli Spiriti cantavano, finché la montagna divenne un po’ più alta.
Crebbe quattro volte e poi rimase della stessa altezza.

I quattro Sacri salirono sulla montagna e, quando furono sulla cima, videro che il cielo era ancora un po’ distante. Guardarono in basso in direzione del Paese sotterraneo, e videro che esso non era poi così distante, come credevano.
Si riunirono allora in consiglio per decidere che fare.

Mandarono in alto Mosca e Ragno. Tessuta la tela, Ragno e Mosca vi si posarono. Ecco perché, a febbraio e marzo, quando il tempo si fa di nuovo mite e appaiono le prime mosche, esse giungono sui raggi di Sole, che insieme intrecciano una sola ragnatela.
Ragno e Mosca vi si arrampicarono e salirono fino al Sole. Presero quattro raggi di Sole, di colori diversi, e li tirarono come fossero corde. Li trascinarono fin sulla cima della montagna. Le corde scesero: nera, gialla, azzurra e scintillante, una a ogni angolo dell’apertura. Con questi raggi di Sole i quattro Sacri fecero una scala. E con essi fecero anche dodici gradini e li posero di traverso.

Fu allora che emersero gli antenati, dapprima Uomo Ancestrale e Donna Ancestrale: Uomo ancestrale aprì la strada, ma fu Donna Ancestrale a emergere per prima; poi vennero gli altri: gli uomini da est, le donne da ovest, i bambini da sud e da nord. Infine seguirono gli animali.
In quanto agli uomini, emersero da un buco nella montagna.